Pubblicato il

Si allarga il fronte della polemica intorno al ‘‘caso Etm’’

BUSSi allarga il fronte di polemica sulla vicenda Etm, soprattutto alla luce degli ultimi sviluppi relativi alla multa comminata dalla Guardia di Finanza sul servizio di chiamata diretta. Secondo il segratario della federazione di Civitavecchia del partito Socialista, Maria Cristina Riccetti «oggi più che mai occorre riportare legalità nell’azione amministrativa esercitata anche per il tramite di articolazioni, quali sono le Società ad intero capitale pubblico. Ho sentito parole di sostegno per i dipendenti di Etm _ aggiunge Riccetti _ nulla invece si è detto a favore di altrettanti e numerosi dipendenti di imprese autorizzate all’attività di noleggio con conducente e degli imprenditori stessi, né tanto meno si spendono parole in favore dei 50.000 cittadini di questa città sulle cui tasche graveranno gli effetti di questo episodio nel caso di accertamento definitivo delle violazioni».
Di tutt’altro avviso La Destra, il cui intervento è apertamente critico nei confronti del modus operandi della Guardia di Finanza di Civitavecchia che – scrivono dal partito – ha convocato di “notte” presso i propri uffici gli operai per consegnare loro una sanzione del codice della strada. Appare del tutto evidente – proseguono – che bastava spedire la multa presso l’azienda o a casa dei dipendenti oppure bastava convocare, se si voleva fare la notifica brevi manu, in orario di ufficio presso la Caserma di Corso Centocelle visto che non esisteva alcun motivo di impellente urgenza».
«Per non parlare poi del fatto che le sanzioni, consegnate la sera ai lavoratori, erano già state pubblicate dalla stampa ore prima». La Destra comunque vuole esprimere, ancora una volta solidarietà «sia all’Azienda che a tutti i suoi lavoratori ai quali assicuriamo sin da ora, secondo le nostre possibilità, il pieno sostegno». Infine la Lista Moscherini, di contro, riafferma l’assoluto consenso nell’operato delle Fiamme Gialle.
«Siamo fiduciosi – scrivono Pasquale Marino, Fabrizio Reginella e Alessandro Maruccio- che, grazie all’operosità e la competenza dei tutori delle legge, la intricatissima vicenda sarà portata alla luce del sole, considerando che ove fossero accertate responsabilità sarebbero di natura personale, e non di carattere politico».CIVITAVECCHIA –

ULTIME NEWS