Pubblicato il

Si attaccano al treno per fuggire

Due tunisini sono stati fermati la scorsa notte a Tarquinia Intervento di Polfer, carabinieri e agenti di Ps

Due tunisini sono stati fermati la scorsa notte a Tarquinia Intervento di Polfer, carabinieri e agenti di Ps

TARQUINIA – Hanno rischiato di rimanere vittime di una tragedia e invece sono riusciti a farla franca. Due tunisini, forse usciti dal centro di accoglienza allestito alla caserma De Carolis di Civitavecchia, la scorsa notte si sono aggrappati al treno intercity, diretto a Torino. Volevano fare il ‘’viaggio per la libertà’’ senza pagare il biglietto rimanendo aggrappati sulla scaletta anteriore esterna del convoglio, ma giunti a Tarquinia, impauriti anche dalla elevata velocità del treno, sono stati colti dal panico ed hanno iniziato a bussare sul parabrezza del macchinista costretto ad una brusca frenata. Sul posto Polfer, carabinieri e agenti del Commissariato. I due tunisini, costretti a pagare il biglietto, hanno poi proseguito il viaggio in treno.

ULTIME NEWS