Pubblicato il

Si ribalta tir: muore camionista

Incidente stamattina sull'Aurelia bis. Ha perso la vita il 43enne Giuseppe SaittaImmediato l’intervento della Polizia stradale di Tarquinia per i rilievi del caso

Incidente stamattina sull'Aurelia bis. Ha perso la vita il 43enne Giuseppe SaittaImmediato l’intervento della Polizia stradale di Tarquinia per i rilievi del caso

TARQUINIA – Non ce l’ha fatta. Giuseppe Saitta di 43 anni, nato a Roma e residente a Civitavecchia dove lavorava per una ditta di autotrasporti è rimasto incastrato tra le lamiere del tir che stava guidando, vittima di un fatale incidente verificatosi stamattina intorno alle 6,30 sull’Aurelia Bis, all’altezza del chilometro 84 della strada statale Aurelia, in prossimità della località Taccone di Mezzo a Tarquinia. L’autotreno procedeva in direzione Viterbo quando, in prossimità della curva all’altezza del bivio per Monteromano, si è improvvisamente ribaltato finendo nella cunetta laterale della corsia opposta. Il mezzo pesante, sottoposto a sequestro, era uno “Scania 164L, adibito al trasporto di blocchi in cemento del peso di diverse tonnellate. Giuseppe Saitta, di 43 anni, è morto pochi istanti dopo il ribaltamento. I sanitari del 118, subito giunti sul posto, si sono resi immediatamente conto delle gravi lesioni riportate dal malcapitato. Immediatamente è stato allertato l’elisoccorso: il Pegaso 21, decollato dalla base di Fonte di Papa, è stato però fatto rientrare poco dopo a causa del decesso dell’uomo, che nel frattempo era stato estratto dalle lamiere dal celere lavoro dei vigili del fuoco di Civitavecchia. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia stradale di Tarquinia per i rilievi del caso, i tecnici dell’Anas che hanno provveduto ad installare la segnaletica di rito e i vigili del fuoco di Civitavecchia e di Viterbo, intervenuti con due camion gru per sollevare il mezzo pesante e liberare così l’arteria stradale. Gli agenti della polizia locale di Tarquinia hanno invece gestito la viabilità all’altezza della strada dell’Acquetta. Fortunatamente nell’incidente non sono rimasti coinvolti altri mezzi né persone. Sul posto si sono recati in tarda mattinata i famigliari del camionista che hanno identificato l’uomo. Disperata la giovane moglie, peraltro in attesa di un bambino. Al vaglio della Polstrada le possibili cause che possono aver causato il ribaltamento del mezzo.

ULTIME NEWS