Pubblicato il

Sicurezza: nuovi vigili e sorveglianza notturna

Ladispoli. La città balneare del sindaco Crescenzo Paliotta si prepara a contrastare la microcriminalità. Un progetto da 50mila euro Il consiglio comunale ha approvato un piano sperimentale concordato con l’Italpol. Lungomare, scuole e stazione sotto  la lente d’ingrandimento della vigilanza privata. Il primo cittadino: «Stiamo prendendo provvedimenti a spese comunali»

Ladispoli. La città balneare del sindaco Crescenzo Paliotta si prepara a contrastare la microcriminalità. Un progetto da 50mila euro Il consiglio comunale ha approvato un piano sperimentale concordato con l’Italpol. Lungomare, scuole e stazione sotto  la lente d’ingrandimento della vigilanza privata. Il primo cittadino: «Stiamo prendendo provvedimenti a spese comunali»

LADISPOLILADISPOLI – La città balneare raschia il fondo delle casse comunali e prende provvedimenti d’urgenza per arginare gli atti di vandalismo in continuo aumento. Da ieri il territorio ladispolano può contare sull’ausilio di sei vigili in più, assunti stagionalmente per tutto il periodo estivo, quando la città, già in crescita demografica esponenziale, si affolla di turisti provenienti specialmente dalla vicina capitale. Tra i provvedimenti approvati nell’ultimo consiglio comunale, un progetto sperimentale concordato con l’Italpol. Da ieri il servizio di vigilanza privata sorveglierà di notte i punti di maggiore criticità del territorio, il lungomare, le scuole e sopratutto la stazione, soprannominata dai residenti e pendolari la ‘‘terra di nessuno’’ colpita ripetutamente da bravate che contano intere vetrate infrante e mura tappezzate da spray. Le forze armate si divideranno tra il viale centrale della città, densamente frequentato dai giovani nel fine settimana, e le zone periferiche e mal illuminate. «Da anni continuiamo a chiedere al Governo aiuti per integrare le forze dell’ordine, gli ultimi tagli alla sicurezza hanno creato enormi difficoltà per nuove assunzioni,- afferma Paliotta- l’amministrazione non può lasciare la sua città alla sbando e così siamo prendendo provvedimenti a spese comunali, che rendano il nostro territorio sicuro». Il progetto costerà al palazzetto circa 50mila euro «uno sforzo economico non indifferente per il Comune – continua il sindaco- ma il controllo del territorio è un tema importante per la nostra amministrazione». Pronto a decollare anche il progetto di videosorveglianza decantato da anni. «Sarà approvato nei prossimi giorni – dice il primo cittadino – abbiamo già stanziato 250mila euro di fondi comunali. Ladispoli sta per oltrepassare la soglia di 40mila abitanti non è possibile che venga considerata dalle istituzioni una piccola città vicino Roma, abbiamo bisogno di ausilio finanziario per dare sicurezza alla popolazione, il Comune non poteva più rimanere a guardare». Nel nuovo piano sicurezza si inscrive anche l’ufficializzazione dei lavori della nuova caserma della Guardia di Finanza che sorgerà al tredicesimo Km della statale Aurelia, vicino alla prima entrata della città.
Stef. Vign.

ULTIME NEWS