Pubblicato il

Silenzio bipartisan sull’Autorità Portuale

Nessun commento sull’iniziativa del ministero che potrebbe portare al commissariamento

Nessun commento sull’iniziativa del ministero che potrebbe portare al commissariamento

CIVITAVECCHIA – Nessun commento ufficiale, né a destra, né a sinistra, alla notizia dell’avvio del procedimento amministrativo da parte del Ministero delle Infrastrutture che potrebbe concludersi con il commissariamento dell’Autorità Portuale. La notizia sembra aver colto di sorpresa tutti: forse anche perché dopo anni di voci e chiacchiere che non avevano mai trovato conferma (si cominciò a parlare della possibile destituzione di Fabio Ciani già nel 2009, dopo che nei mesi precedenti avevano comunque tenuto banco i possibili esisti dei ricorsi al Tar di Moscherini e Tidei), stavolta a Molo Vespucci è arrivato un documento in cui il capo di gabinetto di Matteoli ha messo nero su bianco, ai sensi della legge 241/90, l’avvio di una procedura, mettendone a conoscenza il diretto interessato, per le controdeduzioni, come previsto appunto dalla norma, in passato disattesa. Anche questo passaggio formale si è prestato ad una duplice chiave di lettura: da un lato c’è chi ritiene che sia solo un avvertimento a Ciani (che infatti ha risposto annunciando che i due autisti della Regione torneranno presto a lavorare a Roma); dall’altro invece non pochi sono convinti che sia stata seguita alla lettera la legge, anche per evitare appigli formali al Tar. Certo è che in questa seconda ipotesi dovrebbe essere dimostrata una mala gestio complessiva dell’ente, non certo limitata al caso dei due autisti, di per sé poco rilevante come causa di destituzione di un Presidente.
In questo clima di incertezza, con il procedimento che si dovrebbe concludere intorno al 15 ottobre, il 4 si riunirà il Comitato Portuale, al quale il Presidente dovrebbe sottoporre la variazione della pianta organica, per poi formalizzare il rientro dei suoi due uomini di fiducia.
Ma la bomba innescata più grossa è quella della concessione demaniale ad Interminal, verso la quale è stata presentata una domanda in concorrenza ed una opposizione. Dall’esito della riunione del 4 si capiranno molte cose, anche sulla attuale forza del Presidente: quanto sarà indebolito da ciò che sta accadendo in questi giorni?

ULTIME NEWS