Pubblicato il

Spaccio di droga: in manette 23enne

Sorpreso dalla guardia di finanza in flagranza di reato durante uno scambio Positivo il bilancio dell’attività delle Fiamme gialle nel 2008

Sorpreso dalla guardia di finanza in flagranza di reato durante uno scambio Positivo il bilancio dell’attività delle Fiamme gialle nel 2008

LADISPOLI – Si erano dati appuntamento per telefono. Ad uno dei due, un minorenne di Cerveteri, serviva la dose quotidiana. L’altro, E.H. di 23 anni nato in Marocco ma da tempo residente nel comune di Cerveteri, era lo spacciatore. Il prezzo concordato: 30 euro. L’appuntamento: sotto casa dello spacciatore a Cerveteri. Nel momento dello scambio amara è stata la loro sorpresa nell’essere circondati dai militari della tenenza della Guardia di finanza di Ladispoli. Le conseguenze: per il minorenne una sonora romanzina alla presenza dei genitori e la sua segnalazione alla prefettura di Roma. Per lo spacciatore, invece, sono scattate le manette ed è stato subito avviato presso il carcere di ‘‘Borgata Aurelia’’ di Civitavecchia per aver violato le norme che prevedono la punizione per chi spaccia sostanze stupefacenti. La droga oggetto della compravendita e’ stata sequestrata così come è stata perquisita l’abitazione dell’uomo arrestato. Che l’attività svolta dalla tenenza di Ladispoli della guardia di finanza interessasse vari scenari operativi lo potevamo intuire dai moltissimi comunicati stampa ricevuti e pubblicati nel corso dell’anno appena concluso. Analizzando i dati trasmessi dal comando tenenza e riguardanti l’anno 2008 emerge che nell’esecuzione dei compiti di polizia economica e finanziaria le fiamme gialle di Ladispoli hanno complessivamente svolto 252 tra verifiche sostanziali e controlli fiscali recuperando a tassazione ricavi non dichiarati ai fini delle imposte sui redditi ed imponibili ai fini dell’imposta sul valore aggiunto ammontanti a ben € 38.346.442,00 per un’i.v.a. complessivamente dovuta all’erario pari ad € 4.516.963,00. Sono stati scoperti n. 20 soggetti evasori totali, cioè soggetti economici completamente sconosciuti al fisco che hanno evaso alle casse statali € 2.787.481,00 di i.v.a. omettendo di dichiarare componenti positivi di reddito pari ad € 17.826.793,00. Tale ampiezza di evasione, perpetrata nei cinque comuni ove il comando tenenza e’ territorialmente competente (Ladispoli, Cerveteri, Bracciano, Angullara Sabazia e Trevignano romano), ha portato alla denuncia presso la Procura della Repubblica di Civitavecchia di14 persone, amministratori di societa’ e/o titolari di ditte individuali, per violazione alle norme che sanzionano penalmente l’evasione fiscale. tra questi, 5 sono i soggetti denunciati per aver utilizzato o emesso fatture per operazioni inesistenti. I controlli riguardanti la corretta emissione dello scontrino fiscale hanno riguardato 1.647 esercenti con la constatazione di 521 mancate emissioni a clienti pari al 31,63% del totale dei controlli. Anche l’attivita’ in materia di lavoro sommerso, intendendo i controlli svolti per individuare l’impiego di manodopera “in nero”, ha evidenziato quanto sia esteso tale fenomeno evasivo nei due comuni del litorale nord di roma e nei tre della zona del lago di Bracciano. Nel corso del 2008 sono stati effettuati 53 interventi del genere che hanno coinvolto cantieri edili, stabilimenti balneari, ristoranti, pizzerie e negozi commerciali di diverso genere. I lavoratori ‘‘in nero’’ complessivamente individuati sono stati 59 mentre quelli ‘‘irregolari’’ (quelli, ad esempio, registrti part-time ma di fatto lavoratori a tempo pieno) sono stati 213 per un’evasione di ritenute d’acconto non operate e non versate ammontanti ad € 312.938,00. In ambito di compiti di polizia giudiziaria e di sicurezza, i militari delle fiamme gialle di Ladispoli hanno amplificato notevolmente gli sforzi rispetto al passato. I controlli di sicurezza su strada sono stati oltre 500 che hanno comportato la denuncia alla procura della repubblica di civitavecchia di ben 65 (di cui 4 arrestate) persone per aver commesso reati delle specie più disparate, l’elevazione di numerosissime multe per infrazione al codice della strada e l’individuazione di oltre 100 comunitari ed extracomunitari per i quali è stata controllata la posizione in relazione alla loro permanenza nel territorio dello stato le indagini giudiziarie d’iniziativa hanno permesso di individuare e segnalare alle autorità competenti 10 persone dedite alla detenzione ovvero al traffico e commercio di sostanze stupefacenti di cui due tratte in arresto per aver predisposto una vera e propria piantagione di marjuana ad Anguillara Sabazia; 2 persone dedite al contrabbando di sigarette – tutte denunciate alla procura della repubblica di Civitavecchia. Nell’ambito di specifica attività volta a contrastare la cessione a titolo oneroso (locazione) di immobili a cittadini stranieri irregolarmente soggiornanti nel territorio dello stato, sono stati individuati tre immobili (due a Ladispoli ed uno a Cerveteri) locati senza la stipulazione e registrazione di idonei contratti. Gli immobili, per un valore commerciale pari a € 510.000,00, sono stati sequestrati e, a condanna definitiva dei proprietari, essi saranno confiscati. I sequestri di materiale contraffatto (cd. dvd, abbigliamento) hanno riguardato ben n. 25.371 pezzi che hanno comportato l’arresto di quattro persone e la denuncia all’a.g. di altre 23. Vi sarebbero altri dati e numeri da tener conto (tra cui 98 indagini delegate dalla magistratura di Civitavecchia tendenti a scoprire le più disparate malefatte che hanno comportato l’invio di altrettante informative di reato), tra questi l’importante impegno svolto anche in ambito di polizia ambientale. Gli uomini delle fiamme gialle di Ladispoli hanno individuato una discarica abusiva particolarmente pericolosa per l’ambiente con la denuncia dei responsabili alla procura di Civitavecchia. Nel 2009 le fiamme gialle saranno impegnate in prima linea nel tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica.

ULTIME NEWS