Pubblicato il

Spettacolo “La città di Ladislao”

LADISPOLI – Nella serata dell’11 Giugno, in occasione della XV Manifestazione Interculturale, giornata dedicata alla Festa del canto , della danza e della musica popolare nel mondo, alle ore 21:00, nel Plesso G. Falcone, verrà rappresentato dagli alunni delle classi 5^ C e 5^D, il Musical “ La città di Ladislao”.
Sarà un fantastico viaggio teatrale, tra storia, folklore e fantasia, a partire dall’antico porto di Alsium per arrivare all’autonomia del comune di Ladispoli nel 1970.
Il testo, nella parte iniziale, è liberamente ispirato al minidramma di Ugo Ciarfeo, rappresentato nel primo centenario di Ladispoli (1888 – 1988) e, nella seconda parte, a pubblicazioni varie sulla storia della nostra cittadina, scritte da persone che hanno amato ed amano il proprio paese, come Crescenzo Paliotta, Sergio Paris, Aldo Ercoli, Corrado Melone, Claudio Nardocci.
L’idea di rappresentare la storia di Ladispoli è nata, dopo uno studio attento del territorio, con visite guidate da esperti quali Laura De Meis (presidente di Italia Nostra), con interviste al Sindaco Dott. Crescenzo Paliotta e ai familiari degli alunni, che hanno riportato le loro testimonianze dirette del passato, con informazioni ricevute dal Presidente della Proloco, Claudio Nardocci e dai suoi collaboratori.
Nel testo teatrale sono stati inseriti dialoghi in dialetto romanesco, in gran parte estrapolati dal testo pubblicato dalla Proloco: “I capelli bianchi di Ladispoli centenaria”, scritto da Sergio Paris e in parte inventati dalle insegnanti Rosa Pignataro, Rosanna Piantadosi, Antonella Ribaudo e dall’esperta di teatro Maria Teresa Calabria; inoltre ci sono dialoghi in dialetto napoletano, per ricordare l’origine campana dei primi pescatori di Ladispoli.
L’insegnante specialista di musica, Rosanna Piantadosi, ha curato la scelta dei brani musicali, adeguandoli alle diverse epoche rappresentate e scrivendo i testi di molte delle canzoni insegnate ai bambini, ispirandosi a Ladispoli ed alle sue caratteristiche.
Tutte le insegnanti hanno contribuito ad ideare un testo teatrale molto vario, nella cui stesura è intervenuta anche l’ins. esperta Maria Teresa Calabria che da anni contribuisce al successo delle più significative rappresentazioni teatrali nel I Circolo Didattico, e l’ins. Annamaria Guidolotti, che ha curato l’introduzione storica.
Inoltre,i bambini hanno preparato delle bellissime coreografie insieme all’esperta di danza Giorgia Antonelli, della “Profession dance” di Ladispoli, diretta da Paola Sorressa.
Anche i genitori degli alunni hanno fornito un prezioso contributo, dipingendo delle stupende scenografie, parte integrante dello spettacolo che avrà come fondali, scene dipinte, ma anche bellissime immagini.
La Proloco ha generosamente fornito gran parte dei costumi e diverse immagini utili alla rappresentazione.
Infine ,il Comune ha sponsorizzato questa iniziativa, rendendo possibile la proiezione di immagini raccolte tra quelle più significative, sulla storia di Ladispoli che ci riportano in un passato di gente semplice, vissuta in un luogo ameno, affacciato sul mare, dove per molti è stato possibile realizzare il sogno di una vita.
E, per chi ama i luoghi natii o quelli nei quali è stato adottato, come molti lo sono qui a Ladispoli, compresa me, vedere la rappresentazione “ La città di Ladislao”, potrà essere un momento di riflessione e di condivisione di quei preziosi ricordi del passato che costituiscono un tesoro insostituibile per ciascuno di noi.

L’ins. Rosa Pignataro
Referente del Progetto Teatro del 240° Circolo

ULTIME NEWS