Pubblicato il

Squarcione: "Servono altre apparecchiature per il San Paolo"

CIVITAVECCHIA – Si è svolto martedì pomeriggio, presso l’Hotel San Giorgio, il convegno “Quale futuro per la sanità locale” organizzato dal circolo Tony Augello di Civitavecchia. Al dibattito – presieduto da Attilio Bassetti – ha partecipato il direttore generale della Asl Roma F, Salvatore Squarcione, il direttore sanitario della Asl Roma F, Giuseppe Quintavalle – che ha contribuito con un breve intervento dal pubblico – ed il direttore amministrativo Paolo Risso. Numerosi ed interessanti gli aspetti trattati da Squarcione, che ha inizialmente posto l’attenzione sui problemi di personale e di apparecchiature dell’Ospedale San Paolo. Nel nosocomio cittadino sono in procinto di andare in pensione oltre 100 operatori, ma soltanto al 10% di loro subentrerà un sostituto. A questa emergenza, va sommata la mancanza di apparecchiature – come nel caso della risonanza magnetica nucleare – che costringe molti civitavecchiesi a spostarsi verso Roma per ricevere prestazioni che devono essere comunque pagate dalla Asl di Civitavecchia. La Azienda, secondo quanto dichiarato da Squarcione, verrebbe anche penalizzata sui finanziamenti.

ULTIME NEWS