Pubblicato il

Stage per i diplomati più meritevoli

 di VIVIANA SERRA
CIVITAVECCHIA -Sette studenti civitavecchiesi sbarcano nel Regno Unito per uno stage formativo. L’iniziativa fortemente voluta dal sindaco Moscherini, infatti, porterà alcuni tra i migliori studenti delle scuole superiori cittadine a poter migliorare e perfezionare il proprio inglese nel modo probabilmente più funzionale, il soggiorno all’estero. Come illustrato ieri mattina dallo stesso Sindaco, sono stati selezionati sette tra i diplomati più brillanti: Claudia Zuena del classico, Simone Mastrogiovanni e Ilaria Cesini del Marconi tecnologico, Valentina Nisi e Valentina Piras del Baccelli (indirizzo Mercurio), Debora Mancinelli dell’Iis Viale Adige (gestione aziendale) e Ana Maria Hodor, del tecnico abbigliamento e moda all’Isis Calamatta. La selezione è stata effettuata sulla base del voto conseguito all’esame di maturità (tutti 100 e lode), ma anche delle propensioni e attitudini personali. Evidente l’obiettivo dell’iniziativa, che è stato ribadito anche dalla delegata alle Politiche Giovanili Simona Galizia, intervenuta in chiusura della conferenza stampa. «L’inglese è ormai non solo la più diffusa lingua straniera ma probabilmente – ha spiegato – il più efficace mezzo di lavoro e lo sarà in maniera crescente per i nostri ragazzi». Soprattutto a Civitavecchia, dove gli scambi di persone, merci e servizi sarà sicuramente uno dei settori e degli scenari che caratterizzeranno, nei prossimi anni, le sfide e le opportunità di sviluppo. «I nostri ragazzi – ha spiegato il Sindaco – devono arrivare a tali sfide il più preparati possibili. La padronanza dell’inglese potrebbe risultare una discriminante ed un parametro di confronto decisivo, soprattutto nei prossimi anni, quando la libera circolazione ormai irreversibile quantomeno all’interno dell’Unione Europea, porterà i nostri giovani a confrontarsi con i loro coetanei europei». I ragazzi partiranno domenica prossima per Cheltenham dove rimarranno una settimana. Il soggiorno vedrà i ragazzi impegnati tutto il giorno tra corso intensivo di lingua presso una sede di “InLingua” e varie attività pomeridiane e serali della stessa scuola, è stato organizzato grazie al determinante contributo di Carmela Di Nardo, da venti anni direttrice dell’Inlingua School di Civitavecchia.

ULTIME NEWS