Pubblicato il

<strong>SAN GORDIANO</strong>. Il dream team di Fattori salva il weekend gialloblu

CIVITAVECCHIA – Una domenica davvero speciale, quella vissuta al ‘‘Luca Di Ianne’’, quartiere generale del San Gordiano, dove le compagini gialloblù hanno vissuto sicuramente i momenti più difficili della presente stagione. Quello che sembrava, infatti, un turno da incorniciare perchè in grado di agevolare un consistente salto in avanti specie da parte delle formazioni partecipanti al campionato Allievi, si è invece rivelato un incubo che difficilmente verrà dimenticato.Andiamo comunque per ordine ed iniziamo dai Giovanissimi Regionali che, more solito, hanno ancora una volta fallito l’obiettivo del successo pieno e quel che è peggio non sono riusciti neppure ad incamerare un punticino. L’avversario di turno dei gialloblù, il Pianoscarano, non ha concesso praticamente nulla ai pupilli di mister Feligioni e sin dal fischio iniziale a preso a giocare una infinità di palloni nella metà campo del San Gordiano chiudendo con una certa facilità la prima parte sul doppio vantaggio. Peggio che andar di notte nella ripresa nel corso della quale i viterbesi hanno ribadito per altre tre volte la propria irresistibilità in zona gol, favoriti tra l’altro della superiorità numerica conseguente all’espulsione di Gagliardi. A poco è servito il gol della bandiera di Marini e così anche stavolta il San Gordiano è stato costretto ad imboccare la via degli spogliatoi a testa china. Questa la formazione schierata nel primo tempo: Leone, Sanna, Cesarini, Saladini, Gagliardi, Spera, Passero, Gargiulli, Esposito, Guida, Follieri. Nel secondo tempo sono stati utilizzati Marini, Lucchesi, Costanzi, Martini, Sanna e Del Prete.
La mattinata di passione del San Gordiano è poi proseguita con il match che ha visto di scena la compagine degli Allievi Regionali guidata di mister Pipponzi opposta al San Paolo Ostiense. Partita, questa, che alla vigilia era stata considerata nettamente alla portata dei gialloblù che, però, sono incappati nella peggiore prestazione della stagione e caduti pesantemente al tappeto sotto i colpi dei capitolini. I quali, diciamolo subito, si sono imposti con il punteggio di 3 a 1 ed al tirar delle somme hanno meritato ampiamente l’en plein avendo giocato con maggiore determinazione e sfruttato il vantaggio dell’uomo in più. E’ accaduto infatti che sull’uno a zero, il portiere gialloblù Mancino ha commesso un incredibile oltre che deprecabile fallo a gioco fermo incappando nel cartellino rosso del direttore di gara. Un errore addirittura piramidale che di fatto ha sancito la resa del San Gordiano che proprio un paio di minuti dopo l’espulsione ha beccato la seconda rete dei romani. Va pure detto che in entrambe le segnature è apparsa netta la complicità prima di Mancino e poi di Marvaso, incapaci di opporsi a due tiri per niente irresistibili. Nella parte conclusiva del macth il San Paolo ha poi triplicato ed a nulla è servito il gol della bandiera dei gialloblù che così sono rimasti inchiodati sull’umiliante 1 a 3. Questa la formazione messa in campo nel primo tempo: Mancino, Caravani, Cottuno, Piroli, Ferri, Saladini, La Rosa, Pizzardi, Pipponzi, Scalamandrè, Campanini. Ma, come spesso e volentieri accade, ha addolcito la pillola il ‘‘dream team’’ di Marco ‘‘special one’’ Fattori che non s’è smentito regalando forti emozioni al folto pubblico accorso domenica pomeriggio sugli spalti e intorno all’impianto ‘‘Luca Di Ianne’’. Ed è stato anche questo uno spettacolo nello spettacolo perchè difficilmente è dato registrare un pienone per le partite riservate al cosiddetto settore giovanile. Stavolta è andata diversamente e di ciò si devono ringraziare le squadre del San Gordiano e del Massimina che hanno mandato in brodo di giuggiole i calciofili che certamente non si aspettavano tanta grazia dai due complessi che rappresentano il meglio della rassegna riservata agli Allievi Provinciali. Va detto che in sede di presentazione erano state spese parole assai significative su questo faccia a faccia tra la seconda in classifica (il San Gordiano) e la terza (il Massimina) ed era stata effettuata anche una speciale sottolineatura concernente la certezza di dover assistere a due tempi imprevedibili, intensi, tiratissimi e dunque ricchi di colpi di scena. Ebbene è andata esattamente secondo le previsioni. I due complessi si sono affrontati a viso aperto, imprimendo straordinaria velocità alle azioni e proprio i capitolini, malgrado l’eccellente disposizione sul rettangolo dei gialloblù, hanno avuto l’opportunità di passare in vantaggio e di gettare così le basi per un clamoroso risultato piano. Basi che però si sono sgretolate nella ripresa perchè il San Gordiano, da squadra di rango qual è, non ha smarrito la bussola ma al contrario s’è messo a giocare con pragmatismo ed eccezionale determinazione. D’incanto i gialloblù hanno preso a sciorinare football d’alto livello arrivando prima ad appaiare i propri dirimpettati e dopo a superarli con due strepitosi gol del bomber Spartaco Pucci. Davvero favoloso il centravanti rivelatosi più che mai genio e sregolatezza per la sua imprevedibilità che però si sposa in maniera perfetta con doti tecniche ed estemporanee che lo rendono praticamente irresistibile ed imprendibile per il suo angelo custode difensivo. Doppietta d’autore, dunque, quella di Pucci che in altre tre occasioni ha sfiorato la marcatura e che ha rappresentato la punta dell’iceberg ovvero il meraviglioso terminale di una squadra che s’è mossa all’unisono dimostrandosi fortissima. Questa la formazione schierata nel primo tempo da Fattori: Lagona, Bartoli, Leoni, Caputo, Mallamaci, Spera, Galli, Coppola, Pucci, Nobili, Palminiello. Nella ripresa sono stati utilizzati il portiere Persi, Di Natale A. e Di Natale S.  

ULTIME NEWS