Pubblicato il

Svaligiano slot machine, arrestati

CIVITAVECCHIA – Si sono finti giocatori di slot machine per mettere a segno un colpo alle giostre di viale Garibaldi, ma la polizia ha impiegato solo venti minuti ad arrestarli. In manette sono finiti tre rumeni, il ventisettenne L.O., C.A. di 36 anni e D.D.M. di 24, quest’ultimo pregiudicato. A dire il vero gli uomini del commissariato diretto dal vicequestore Luigi Frisina già da tempo tenevano d’occhio la banda, avendola in precedenza segnalata all’autorità giudiziaria. I fatti risalgono al pomeriggio di giovedì. Erano da poco passate le 15 quando il gruppo è arrivato alle giostre. Mentre due dei rumeni coinvolti continuavano a giocare alle slot machine, il terzo ha forzato la cassetta con i soldi, prelevando 562 euro tra banconote e monete. Una ragazza presente ha avvertito il titolare che ha prontamente chiamato il 113. Sul posto una pattuglia che in poco tempo ha bloccato il più grande del gruppo che intanto si era nascosto nei bagni pubblici. Gli altri due giovani stranieri sono stati invece fermati poco dopo in via Buonarroti da un ispettore di polizia libero dal servizio, che ha anche recuperato il bottino. La polizia tuttavia ha potuto riconsegnare al titolare delle giostre solo le banconote corrispondenti a metà della refurtiva, mentre non c’è traccia delle monete. Le indagini sono affidate al sostituto procuratore Pantaleo Polifemo; per i tre arrestati si sono aperte le porte del carcere di Aurelia.

ULTIME NEWS