Pubblicato il

Taglio del nastro per il teatro "Carlo Chenis"

CIVITAVECCHIA – E’ stato inaugurato ieri mattina, in un clima di emozione e soddisfazione, il nuovo teatro parrocchiale “Carlo Chenis” a San Gordiano. La struttura, da 100 posti, è stata realizzata grazie al prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, tanto che ieri, a tagliare il nastro, c’erano proprio il presidente Vincenzo Cacciaglia e il parroco, don Ivan Leto. “E’ una festa per tutta la comunità – ha sottolineato il parroco – questo teatro rientra nell’opera di ristrutturazione e rinascita dell’intera parrocchia e dell’oratorio “Giovanni Paolo II”, per essere davvero punto di riferimento soprattutto per il quartiere, come mi aveva chiesto proprio il vescovo Chenis. A lui oggi affido questa struttura”. E all’interno del teatro è presente proprioo una immagine del compianto vescovo, con il suo stemma e la targa in marmo con inciso il suo nome e la data di inaugurazione della sala “affinché – ha aggiunto don Ivan – nessuno si dimentichi di lui e possa essere conosciuto anche da chi verrà in futuro”. Soddisfatto anche il presidente della INAUGURAZIONEFondazione Cariciv Vincenzo Cacciaglia, che ha sottolineato come l’ente di origine bancaria ha risposto con entusiasmo alla richiesta della parrocchia “proprio perché – ha aggiunto – crediamo molto negli oratori, nel loro potere aggregativo, nel loro essere punto di riferimento per i bambini, i giovani e le famiglie”. Il teatro ha già registrato un tutto esaurito per il primo spettacolo in programma, quello della compagnia “Anta e Go!”, con il direttore artistico Gaetano Starace che ha auspicato un sempre maggiore coinvolgimento da parte dei giovani e delle scuole.  

ULTIME NEWS