Pubblicato il

Tarquinia prima città Unesco con segnaletica turistica dotata di codice QR

L’iniziativa è stata presentata nel corso di “Riunesco-1° meeting dei siti Unesco del Lazio”

L’iniziativa è stata presentata nel corso di “Riunesco-1° meeting dei siti Unesco del Lazio”

TARQUINIA – Il patrimonio artistico di Tarquinia diventa digitale. L’Amministrazione Comunale ha presentato la nuova segnaletica turistica con codice QR nel corso del prestigioso appuntamento di “Riunesco – 1° meeting dei siti Unesco del Lazio”, svoltosi oggi. Appuntamento a cui sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Mauro Mazzola, l’assessore al Turismo Sandro Celli, il presidente del consiglio comunale Alessandro Dinelli, l’assessore regionale al Turismo Stefano Zappalà, il consigliere regionale Giuseppe Parroncini, il primo cittadino di Cerveteri Gino Ciogli, l’assessore al Turismo di Tivoli Vincenzo Tropiano e il direttore del Museo Nazionale Tarquiniese dott.ssa Maria Gabriella Scapaticci. «L’Amministrazione ha ritenuto opportuno unire le forze, – ha dichiarato il sindaco Mazzola – per avviare un percorso di crescita condiviso individuando adeguati strumenti di promozione turistica». «In questa ottica, – ha affermato l’assessore Celli – il Comune ha realizzato in collaborazione con la società Skylab Studios una cartellonistica turistica innovativa, a cui sono stati applicati i codici QR». I circa 200 segnali (i cui colori richiamano quelli della guida turistica) con codice QR sono stati installati nelle principali vie e piazze del centro storico e della località costiera di Tarquinia Lido. Tramite l’uso di smart-phone o un qualsiasi telefonino dotato di fotocamera e collegabile a internet, sarà possibile ottenere informazioni in lingua italiana e in quella inglese su monumenti e servizi ricettivi offerti dalla città. Per farlo occorrerà connettersi alla rete e scaricare il programma QR Reader (il sito consigliato è www.i-nigma.com e l’applicazione è gratuita) e quindi inquadrare con il cellulare il codice QR. «Tarquinia è la prima delle città che hanno un sito Unesco a dotarsi di questo strumento di comunicazione. – conclude l’assessore al Turismo – Dopo anni di progetti estemporanei e fine a se stessi, quest’Amministrazione ha intrapreso una programmazione ad ampio respiro fatta di interventi mirati che hanno portato a risultati importanti: dalla guida all’ufficio informazioni, dal rinnovato portale del turismo al “brand”; dalla partecipazione al “1° Salone Mondiale del Turismo città e siti Unesco” di Assisi alla segnaletica con codice QR».

ULTIME NEWS