Pubblicato il

Tarquinia punta ad un turismo plurale

Bilancio positivo per Romacavalli. Università Agraria e Comune soddisfatti per i numerosi contatti con agenzie e tour operator Il presidente Antonelli: «Abbiamo presentato il nostro territorio in maniera autentica». Il vicesindaco Serafini «I prodotti locali finalmente protagonisti». L’assessore Celli: «La presenza a tali manifestazioni è un volano importante»

Bilancio positivo per Romacavalli. Università Agraria e Comune soddisfatti per i numerosi contatti con agenzie e tour operator Il presidente Antonelli: «Abbiamo presentato il nostro territorio in maniera autentica». Il vicesindaco Serafini «I prodotti locali finalmente protagonisti». L’assessore Celli: «La presenza a tali manifestazioni è un volano importante»

TARQUINIA – Oltre 200 espositori, quasi 2000 cavalli, 93mila presenze registrate, i numeri di Roma Cavalli parlano di un successo vero e di una vetrina di grande valore. Un’occasione che Tarquinia ha saputo sfruttare nel migliore dei modi, da protagonista parlando di territorio, turismo, allevamento, tradizioni e prodotti locali. Soddisfatto il presidente dell’Università Agraria di Tarquinia Alessandro Antonelli: «Una bella avventura con una collaborazione tra Università Agraria e Comune, efficace sotto ogni profilo – dice Antonelli – un linguaggio unanime che ha dimostrato l’utilità di simili eventi e la comunione degli obbiettivi. Davanti al mercimonio dilagante di altre realtà, abbiamo scelto di portare il nostro territorio in maniera autentica». Il consigliere delegato, Maurizio Leoncelli, che ha curato l’intero progetto ha detto: «Un lavoro impegnativo ma che ha dato ottimi risultati; migliaia i contatti presi, tutti interessati e vogliosi di scoprire la nostra cultura, i nostri sapori e le nostre suggestioni, un’operazione da replicare con uno spirito collaborativo davvero straordinario. Da segnalare l’alta professionalità tutta ‘‘made in Tarquinia’’ sia nella progettazione dello stand che degli addetti presenti». Per l’assessore al Turismo del Comune di Tarquinia Sandro Celli: «Tarquinia non parla più solo di Turismo, ma parla alle diverse forme di Turismo. La professionalità dell’ufficio turistico esportata in simili eventi permette quel salto di qualità necessario. Interessanti i contatti presi con agenzie e tour operetor. La presenza a tali manifestazioni è oggi un volano importante anche perché abbiamo finalmente qualcosa da dire. Un bilancio davvero soddisfacente. Per il vicesindaco Serafini: «I prodotti locali finalmente protagonisti in un ambito veramente importante. Grande interesse della stampa specializzata e gradimento dei fortunati degustatori. Olio, vino, miele, formaggio, ortofrutta sono un biglietto da visita davvero straordinario per promuovere la nostra città». Per l’assessore alla Roccaccia Gino Stella: «Finalmente abbiamo messo in mostra il nostro allevamento con orgoglio. I nostri puledri e la nostra cavalcatura rigorosamente razza maremmana, inseriti nella borsa del cavallo, sono stati oggetto di premi da parte dello staff di Roma Cavalli. Continuiamo ad essere protagonisti portando alto il nome della nostra Tarquinia. Tra i contatti quello con i rappresentanti di ‘‘Cavalli a Milano’’ che ha chiesto la presenza alla kermesse».

ULTIME NEWS