Pubblicato il

Tassi :" A Civitavecchia cresce la cultura con il teatro Nuova Sala Gassman"

di VIVIANA SERRA

 

CIVITAVECCHIA – Civitavecchia ha un nuovo teatro. E’ il “Nuovo Sala Gassman” il teatro della compagnia Blue in the Face. Sul tema della cultura a Civitavecchia interviene Davide Tassi, il grande autore ed interprete di “Porco di Min” il testo, che è stato rappresentato, recentemente, con un monologo al “Nuovo Sala Gassman”. Grande successo di pubblico, presente tra gli altri, anche l’Assessore all’edilizia scolastica, Rita Stella. -“Un teatro diverso, a cui il pubblico civitavecchiese non è abituato ma che, proprio per le sue caratteristiche, ha un valore straordinario per la promozione culturale di una città che continua ad essere arida di novità”-. dichiara lo scrittore, Davide Tassi  -” Il Nuovo Sala Gassman appartiene alla categoria dei cosiddetti teatri “Off” in cui il pubblico non viene per essere intrattenuto ma per essere stimolato e provocato, in cui l’attore e gli spettatori possono toccarsi e mescolarsi e dove l’atmosfera del dietro le quinte pervade ogni angolo e spazio”.- Diversamente, infatti, dai grandi teatri commerciali, in cui il pubblico viene trattato in modo impersonale e distaccato, nei teatri Off il pubblico viene considerato come un “collega”, incoraggiato a partecipare attivamente alla creazione del significato durante la rappresentazione. Si fa di tutto, insomma, affinché lo spettatore risponda intellettualmente invece che essere semplicemente divertito. Il Nuovo Sala Gassman racchiude in sé tutte queste caratteristiche e di questo si devono ringraziare un gruppo di ragazzi e ragazze che non cercano il profitto economico ma la realizzazione di un sogno che si materializza attraverso un desiderio semplice: stare insieme per realizzare un progetto comune. Da tutto ciò si deduce quanta importanza abbia per Civitavecchia questo nuovo “spazio culturale”.

Mi auguro che la città renda merito a questa nuova realtà visto, tra l’altro, che tra coloro che avevano mostrato interesse verso questo progetto teatrale “non istituzionale” ci fosse proprio quell’assessore alla cultura che si è appena dimesso. Sarà un caso.

ULTIME NEWS