Pubblicato il

Tolfa, alunni in visita ufficiale in Comune

TOLFA – Una giornata davvero particolare è quella che hanno trascorso l’altra mattina i bambini della classe V elementare del plesso di S. Severa nord dell’Istituto comprensivo di Tolfa della dirigente scolastica Laura Piroli: i ragazzi, infatti, hanno vissuto un’intera mattinata in visita ufficiale al Comune di Tolfa. A fare gli onori di casa il primo cittadino collinare, Alessandro Battilocchio, che ha ricevuto la delegazione dei bambini della frazione di Santa Severa nord in forma ufficiale nell’Aula consiliare del Comune di Tolfa. Il giovane sindaco ha spiegato agli alunni il funzionamento del Consiglio comunale e dei meccanismi della macchina amministrativa del Comune e poi, con grande gioia dei ragazzi, li ha accompagnati in un apprezzato tour in tutti gli uffici comunali, dove i dipendenti hanno volentieri dedicato qualche minuto per spiegare i propri compiti e le proprie mansioni. Dopo questo viaggio negli uffici del comune collinare è iniziato un vero e proprio»mini- stage»: gli studenti sono infatti stati divisi in gruppi ed hanno» dato una mano» ai dipendenti comunali, entrando in pieno nel ruolo. I ragazzi sono poi stati salutati dalla Dirigente Scolastica Laura Piroli, appositamente giunta in Comune per salutare gli alunni ed augurare loro buon lavoro ed hanno trascorso la «ricreazione» con i loro coetani dell’Istituto Comprensivo dI Via Lizzera. Dopo una mattinata di impegni,gli alunni hanno poi sostenuto un test per verificare le conoscenze acquisite ed hanno poi ricevuto dal sindaco Battilocchio e dall’assessore Mauro Folli un attestato di partecipazione a questa giornata del tutto speciale.I bambini,entusiasti, hanno ringraziato Battilocchio per questa indimenticabile giornata. «Una bella iniziativa che abbiamo già proposto negli anni scorsi e che ci da’ sempre grande soddisfazione – ha spiegato Battilocchio – i bambini devono sentire vicina l’Amministrazione Comunale e devono riporre fiducia nelle Istituzioni:anche queste semplici esperienze sicuramente aiutano a capire tante cose.Alle nuove generazioni, che vivranno il futuro da protagonisti, dobbiamo dedicare sempre la nostra massima attenzione». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS