Pubblicato il

Tomassini difende la Galletta

ANNALISACIVITAVECCHIA – Dopo l’attacco di Alessio Gatti al segretario del Pd, Roberta Galletta, interviene Annalisa Tomassini. Parte dall’uscita del consigliere comunale dal Pd: «Alessio Gatti non è certo il primo né sarà l’ultimo a fare questa scelta – dichiara – ma la cosa che ritengo inaccettabile è la reazione violenta nei toni e nei contenuti che ha avuto nei confronti del partito e della segretaria. Voglio ricordare a Gatti che il gruppo dirigente del Pd, al di là della dialettica interna, a volte anche dura, non ha mai avuto verso la sua persona atteggiamenti che possano giustificare il suo attuale disprezzo. Riguardo poi alla segretaria – prosegue l’ex assessore all’Urbanistica – si tratta di una giovane donna appassionata della politica, corretta e che se ha reagito con particolare veemenza alle sue dimissioni è stato proprio in misura del senso di responsabilità che attribuisce al suo ruolo. Appare disdicevole attaccare una coetanea, penalizzata per la sua appartenenza politica nel mantenimento del posto di lavoro presso il Teatro Traiano quando molti altri hanno mantenuto l’articolo 90 e che attualmente non ha avuto rinnovato il contratto di lavoro presso una cooperativa di servizi. Questi sono gli scheletri negli armadi – si chiede la Tomassini – che minaccia di tirare fuori e in nome dei quali non accetterebbe critiche? Il Pd andrà avanti per la sua strada – conclude – fra difficoltà e conquiste ma sempre con le regole di una comunità».

ULTIME NEWS