Pubblicato il

Torna il Palio dei borghi marinari

L'evento è organizzato dall'Assobalneari con il patrocinio dei Comuni di Santa Marinella, Tolfa, Allumiere, Cerveteri e Ladispoli Il 2 e 3 ottobre a Santa Severa due giorni all’insegna del cavallo e dell’enogastronomia

L'evento è organizzato dall'Assobalneari con il patrocinio dei Comuni di Santa Marinella, Tolfa, Allumiere, Cerveteri e Ladispoli Il 2 e 3 ottobre a Santa Severa due giorni all’insegna del cavallo e dell’enogastronomia

SANTA MARINELLA – Tutto pronto per la seconda edizione del “Palio dei Borghi marinari’’, l’unico ‘’palio in spiaggia’’ ormai rimasto in Italia.
L’iniziativa turistica e sportiva è organizzata da Assobalneari Litorale nord con il patrocinio dei comuni di Santa Marinella, Tolfa, Allumiere, Cerveteri e Ladispoli e dell’assessorato al Turismo della Regione Lazio.
Due giorni, il 2 e 3 ottobre, che regaleranno ai turisti e appassionati del mondo equestre, momenti di aggregazione e divertimento, con i bellissimi maxi aquiloni provenienti da tutta Italia; intrattenimenti musicali e animazioni equestre anche per i più piccini. Non mancherà occasione di parlare di moda e di cucina con ‘’Chef in Tour’’ che farà l’apertura del palio proprio sabato 2 ottobre alle 15,30.
La giornata di domenica, unica nel suo genere, vedrà in gara i fantini professionisti provenienti dalle varie parti d’Italia. L’animazione per i più piccini avverrà nelle piazze e sarà curata da ‘’Radio Bimbo’’ che organizzerà una diretta proprio dall’area eventi. Una festa, dunque, all’insegna del cavallo e del suo rapporto con le famiglie e i più piccini che potranno trascorrere in spiaggia qualche bel momento di relax in compagnia proprio del cavallo.
Sabato 2 ottobre, tra gli eventi clou, sarà la volta della “Giostra della Quintana”, proveniente dalla Regione Toscana, che avrà il compito di divertire il pubblico che si siederà sulle tribune ubicate in spiaggia per entrambe le giornate. In spiaggia sarà la volta di spettacoli equestri a carattere internazionale, già presenti alle fiere del cavallo più importanti d’Italia, quali quella di Città di Castello e la Fiera di Verona. La sera, spazio alla “Notte bianca aspettando il Palio” con tanta animazione sul palco e “Gran Galà del palio” in spiaggia a partire dalle 22,30.
La finalissima del palio è prevista invece per domenica 3 ottobre a partire dalle 15 su un tracciato in spiaggia di circa 500 metri. I fantini si contenderanno il “Gonfalone dei Borghi Marinari” che la scorsa edizione è stato assegnato al Comune di Allumiere.
Allestiti per l’occasione circa 3000 posti tribuna per le due giornate di evento in spiaggia. Le iniziative si svolgeranno su tutta la località di Santa Severa che sarà interamente pedonalizzata e si snoderanno per circa 2 km di percorso su tutte le piazzette sino al Castello di Santa Severa. Con la finalità di promuovere il progetto dei “Borghi Marinari”, l’Assobalneari ha organizzato anche l’”Expo’ del mare d’autunno”, organizzazione fieristica che darà lustro a tutto il contesto, valorizzando le piazze e il lungomare di Santa Severa. Moltissime, già, le richieste di abbonamenti che, al prezzo fissato di euro 9,50 intero ed 5,50 ridotto, daranno la possibilità ai possessori di avere un posto tribuna in spiaggia all’interno del percorso del palio, valido per le due giornate di sabato e domenica. Possibile acquistare gli abbonamenti, cliccando sul sito www.greenticket.it. Ristoratori e stabilimenti balneari per l’occasione hanno preparato il ‘’menù del palio’’ per ospitare i turisti che sceglieranno il litorale di Santa Severa nelle due giornate.
Uno dei promotori di questa importante iniziativa è Fabio Quartieri, dell’Isola del Pescatore: “Saranno due giornate all’insegna dell’enogastronomia e del cavallo in spiaggia e nelle piazze per le famiglie e per tutti i bambini che vorranno fare il “battesimo della sella” magari salendo su un pony”.
Il presidente Assobalneari Marco Maurelli: “Ci aspettiamo molto da questa iniziativa all’insegna della destagionalizzazione e la realtà turistica di Santa Severa ne ha veramente bisogno per puntare ad un turismo di qualità” .

ULTIME NEWS