Pubblicato il

Tpl inadeguato: i cittadini bocciano i mezzi pubblici

FERMATACIVITAVECCHIA – Uno smodato uso dell’automobile associato ad una distorta cultura dei mezzi pubblici. Almeno a giudicare da ciò che sta avvenendo a Civitavecchia soprattutto durante il periodo natalizio, caratterizzato dalla chiusura del parcheggio della Marina e dall’apertura di altre due aree per la sosta dei veicoli, una al Bricchetto, l’altra a Porta Tarquinia. Il consistente finanziamento regionale che consentirà di viaggiare gratis sugli autobus fino al 31 dicembre, a quanto pare non è servito ad incentivare il trasporto pubblico locale, che rimane disastrato e inadeguato in relazione ad un piano del traffico totalmente da rivedere. Ne è l’esempio la navetta che collega il parcheggio di via Isonzo al mercato, semivuota ad ogni viaggio fin da quando è stata istituita. Tutto questo mentre il traffico cittadino va in tilt, anche a causa dei lavori di riqualificazione messi in cantiere dall’amministrazione comunale, senza badare alle conseguenze di una città paralizzata nel periodo in cui dovrebbe mostrarsi accogliente a turisti e residenti. C’è anche da fare i conti con il malcontento dei commercianti, inferociti a causa del calo delle vendite, messo in relazione con la mancanza di parcheggi: nonostante sia stato preannunciato per lunedì l’avvio del servizio navetta gratis (ogni quindici minuti) per collegare il Bricchetto e Porta Tarquinia al centro cittadino, c’è chi ormai non fa più caso ai disagi, rassegnato ad una Civitavecchia in grado di esprimere il peggio di sé in occasione di feste e ricorrenze.

ULTIME NEWS