Pubblicato il

Trasporti Cotral: continue odissee per gli studenti di S. Marinella

SANTA MARINELLA – Pochi autobus, spesso strapieni e in ritardo. Di frequente, anche guasti. Proteste degli studenti di Santa Marinella che usufruiscono del servizio Cotral per raggiungere la scuola a Civitavecchia. Alcuni problemi, secondo i giovani utenti, da troppo tempo ormai non vengono risolti. A far sentire la voce a nome dei ragazzi, è un papà, Franco Pretto, che racconta l’odissea vissuta dai ragazzi che ogni giorno viaggiano in autobus.  “Sono il padre di uno studente di Santa Marinella che usufruisce del servizio Cotral per Civitavecchia – dice Franco Pretto – Da quando è iniziato l’anno scolastico, questo servizio, pagato anticipatamente con il dovuto abbonamento annuale, non è più definibile con questo nome. È diventato un disservizio. Infatti, i mezzi del Cotral non arrivano mai in orario perché si guastano o non ci sono gli autisti e perché sono pochi e strapieni”. “Il 30 marzo – racconta ancora – addirittura, solo due ne sono passati, costringendomi a portare mio figlio a scuola con la macchina; e non è stata la prima volta. In questo modo, devo spendere soldi in più, oltre ad aver pagato un abbonamento in anticipo”. “Inoltre – continua Pretto – quando il Cotral porta ritardo nelle corse, gli studenti perdono la prima ora di lezione, in quanto trovano il portone dell’istituto chiuso”. “Perché il Cotral non informa gli utenti sui problemi delle corse? – dice il papà – Pensa forse che trasporti casse di frutta? Gli studenti sono molto danneggiati da questo comportamento anche per il fatto che ai presidi non interessa il motivo del ritardo. Se questo viene definito trasporto pubblico allora ben venga il trasporto privato”. 

ULTIME NEWS