Pubblicato il

Tribunale in lutto, astensione dalle udienze

CIVITAVECCHIA – Bandiere a mezz’asta, astensione dalle udienze civili e penali, ad esclusione di procedimenti urgenti, direttissime e processi con detenuti. Così si presentava stamattina il tribunale di Civitavecchia, all’indomani del tragico omicidio avvenuto a Ladispoli dove hanno perso la vita due avvocati. «Abbiamo perso non solo un valente collega, ma soprattutto un grande amico». Con queste accorate parole è iniziato il discorso dell’avvocato Antonio Maria Carlevaro, presidente dell’ordine degli avvocati di Civitavecchia, che ha preso per primo la parola durante l’assemblea straordinaria convocata per rendere omaggio a Francesco Terracciano e Paolo Salineri. Di fronte all’aula gremita di avvocati, giudici e funzionari, tutti i membri del consiglio dell’ordine hanno espresso il proprio cordoglio, al quale si è associato quello dei magistrati che hanno manifestato il loro profondo rammarico attraverso le parole del giudice Marco dell’Utri. Il magistrato ha ricordato che il processo, penale o civile, rappresenta sempre una fonte di sofferenza per tutti coloro che ne sono partecipi; gesti di questo tipo rappresentano una manifestazione di disagio sociale che deve essere ponderata da coloro i quali operano nel settore. Messaggio, questo, condiviso anche da Carlevaro il quale ha messo in evidenza la funzione sociale svolta dagli avvocati ricordando che Francesco Terracciano è stato ucciso per aver svolto al meglio la difesa del proprio cliente. Il consiglio dell’ordine ha anche deliberato la decisione di costituirsi parte civile nel procedimento penale a carico dell’indagato. (B.L.R.)

ULTIME NEWS