Pubblicato il

Un cero e dei fiori per ricordare Ana

OMICIDIOCIVITAVECCHIA – Pochi fiori gialli e un piccolo cero nel sottopassaggio ferroviario, proprio all’altezza delle scale sulle quali ha perso la vita Ana Candoi, lasciati da chissà chi a testimoniare forse un affetto o semplicemente il ricordo di una persona che se n’è andata. Non un biglietto o una foto che possa testimoniare un’amicizia: la donna accoltellata da Zuica Cosmin conduceva una vita riservata, pochi amici e frequentazioni saltuarie. Ormai la notizia della morte di Ana ha fatto il giro del comprensorio e chi ha percorso il sottopassaggio nella giornata di ieri, alla vista dei fiori non ha avuto neppure bisogno di chiedersi cosa rappresentassero. La famiglia della donna uccisa sta aspettando la restituzione della salma che partirà alla volta di Corabia, in Romania, dove saranno celebrati i funerali.

ULTIME NEWS