Pubblicato il

Un piano residenziale fermo da 50 anni

S. Marinella. Il comparto consta di 45mila mq, di cui l’80% destinato a unità abitative In caso di mancata approvazione, il Comune rischiava una penale di oltre 10 milioni

S. Marinella. Il comparto consta di 45mila mq, di cui l’80% destinato a unità abitative In caso di mancata approvazione, il Comune rischiava una penale di oltre 10 milioni

S. MARINELLA – La prima proposta del piano di lottizzazione di poggio Bellavista è stata presentata nel 1960. Nel corso degli anni il consiglio comunale ha approvato il piano due volte, non riuscendo però a darne esecutività. Il comparto consta di ben 45mila mq e sarà diviso in tre zone. L’espansione residenziale è pari a 35mila mq, mentre 6mila saranno destinati a verde, 1500 a servizi privati, 1700 a viabilità e 776 a parcheggio. La cubatura destinata al residenziale equivale complessivamente all’80% dell’area, mentre il restante 20% ha destinazione alberghiera. In sostanza, saranno costruite circa 150 unità abitative, con dimensioni che variano dai 30 ai 60 mq. Il piano prevede inoltre la realizzazione di una struttura pubblica di 500 mq. La delibera di mercoledì risolve definitivamente il contenzioso tra Comune e società, per cui il Comune stesso, in caso di inadempienza, rischiava di pagare una penale di oltre 10 milioni di euro.

ULTIME NEWS