Pubblicato il

Una boa luminosa per garantire più sicurezza ai bagnanti

È stata posizionata stamattina a largo di Capolinaro

È stata posizionata stamattina a largo di Capolinaro

S. MARINELLA – L’amministrazione Bacheca continua a lavorare sulla questione sicurezza. È stata posizionata stamattina, infatti, a largo di Capolinaro, la boa luminosa installata per prevenire e garantire la sicurezza dei bagnanti sulle coste di S. Marinella. Alla presenza del sindaco Roberto Bacheca, del consigliere delegato alla Costa Giovanni Boelis e del delegato alla sicurezza in mare Giovanni Scala, è stato posizionato il pallone aerostatico ad un miglio dalla costa di Capolinaro. La boa, provvista di pannelli solari per l’autonoma illuminazione, è ancorata da 60 mt di catena per una profondità di 35 mt. Sarà segnalata su tutte le cartine nautiche ed i bollettini nautici nazionali. La boa è stata proposta dal Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella e dall’associazione Acquario Infinito e accolta favorevolmente dal Comune di Santa Marinella. Sull’azione preventiva si è voluto esprimere il primo cittadino Roberto Bacheca: «Oggi si concretizza – ha affermato il Sindaco – un grande progetto di prevenzione in mare, che garantirà senza dubbio più sicurezza a tutti i bagnanti e gli amanti della subacquea lungo le nostre coste. La boa – ha continuato Bacheca – sarà segnalata a livello nazionale e sono convinto che sarà utile affinchè tragedie e incidenti non si ripetano. Un ringraziamento va a tutti i collaboratori». Sulla stessa linea il il delegato Giovanni Boelis: «Dopo due anni di lavoro – ha sottolineato Boelis – siamo riusciti a portare a termine questo progetto di forte impatto per la sicurezza della nostra costa e del nostro mare. Ringrazio in particolar modo la signora Paola Balestreri che ha seguito le pratiche anche in enti sovra comunali oltre ai ragazzi del Nucleo Sommozzatori che si sono materialmente attivati per il posizionamento della boa luminosa». A chiudere gli interventi ci ha pensato il delegato Scala: «E’ una grande soddisfazione – ha detto Scala – veder finalmente galleggiare nel nostro mare la boa luminosa per la quale abbiamo lavorato duramente da tempo. Rivolgo un appello ai cittadini di Santa Marinella ed ai villeggianti per far si che la boa non venga danneggiata, in quanto è un patrimonio di tutti noi. Il mio personale ringraziamento – ha concluso – al Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella per il coordinamento, all’associazione Acquario Infinito e la signora Paola Balestreri per il grande supporto dato, all’architetto Borruso per il “D1”, all’ufficio demanio del Comune di Santa Marinella nella persona dell’Avvocato Caferri e alla Capitaneria di Porto di Civitavecchia e all’Ufficio Locamare di Santa Marinella». (Ale.Al.)

ULTIME NEWS