Pubblicato il

Uniti per il Camerun: successo per la kermesse di beneficenza

Raccolti oltre 5mila euro per il centro di salute di Evodulà

Raccolti oltre 5mila euro per il centro di salute di Evodulà

S. MARINELLA – La Perla si fa portabandiera della solidarietà. In un periodo di crisi profonda del nostro sistema, la cittadina tirrenica ha contribuito al successo dell’evento “Uniti per il Camerun”. La manifestazione è stata promossa dal Comune di Santa Marinella, Assessorato alle politiche sociali, in collaborazione con l’associazione “Luce del Tabor” delle Ancelle della Visitazione. Alla kermesse solidale hanno partecipato la Protezione Civile, la Misericordia di Santa Marinella e la Croce Rossa di Santa Severa. Cospicuo il ricavo, ‘‘il tesoretto’’ accumulato, infatti, è stato di ben 5.100 euro e sarà destinato al completamento del Centro di Salute di Evodulà. Sulla riuscita dell’evento si è espresso il primo cittadino Roberto Bacheca: «Un autentico successo – ha affermato il Sindaco – che ci permetterà di contribuire al completamento del Centro di salute di Evodulà. La generosità dei cittadini di Santa Marinella è stata fantastica e li ringrazio veramente di cuore». Di fierezza anche le parole dell’assessore Marco Degli Espositi (nella foto): «E’ stata un’occasione – ha dichiarato Degli Esposti – per far conoscere una realtà così importante alla cittadinanza, che ora sa realmente cosa la Città di Santa Marinella sta contribuendo a realizzare a Evodulà». Compiaciuto il presidente del consiglio Giampiero Rossanese: «Siamo molto soddisfatti – ha spiegato il presidente- e ci tengo a ringraziare tutti i cittadini, gli sponsor, le associazioni presenti, il ristorante “La Piazzetta” e la compagnia “Giuseppe Percuoco». I ringraziamenti finali sono stati lasciati al delegato Pino Galletti: «Mi preme ringraziare – ha detto – Suor Maddalena, Suor Vincenza e Suor Dorina che hanno creduto fortemente in questa iniziativa benefica, oltre a tutti gli organizzatori che ci hanno permesso di raggiungere questo importante traguardo».

ULTIME NEWS