Pubblicato il

Valdambrini: partita la raccolta di firme

S. Marinella. La petizione è stata avviata dai cittadini e da tutti i consiglieri d’opposizione per denunciare l’invivibilità del quartiere L’obiettivo è chiedere al Sindaco e all’amministrazione comunale un impegno concreto per risolvere i problemi della zona La minoranza: «La risposta del primo cittadino dimostra che il bando per il trasferimento degli uffici comunali è una farsa»

S. Marinella. La petizione è stata avviata dai cittadini e da tutti i consiglieri d’opposizione per denunciare l’invivibilità del quartiere L’obiettivo è chiedere al Sindaco e all’amministrazione comunale un impegno concreto per risolvere i problemi della zona La minoranza: «La risposta del primo cittadino dimostra che il bando per il trasferimento degli uffici comunali è una farsa»

di ALESSANDRO D’ALESSIO

SANTA MARINELLA – E’ partita la petizione popolare a Valdambrini.
Tante le richieste che i comitati di quartiere porteranno all’attenzione dell’amministrazione comunale attraverso una raccolta di firme che si preannuncia ricca di adesioni.
In base a quanto riportato sul documento da sottoscrivere, i cittadini chiedono un impegno formale all’allargamento del sottopasso ferroviario e alla costruzione di una strada di collegamento fra via Valdambrini e via delle Colonie con soldi pubblici e senza accordi con i costruttori. Chiedono anche la rinuncia a trasferire gli uffici comunali e lo stop a qualsiasi autorizzazione all’apertura di Asl e centro commerciale prima che siano risolti i problemi del traffico e della viabilità. Nella lista anche i controlli e le certificazioni sui lavori eseguiti nel cortile della scuola elementare, riguardo alle condutture di acque chiare e scure e riguardo alla tombazione del fosso nel centro commerciale; e maggiore presenza della polizia municipale. «Considerato – affermano i residenti – che negli ultimi mesi il quartiere è diventato invivibile per l’intensificarsi del traffico e per i disagi legati ai vari cantieri aperti, abbiamo deciso di chiedere al sindaco e all’amministrazione un impegno concreto per risolvere i problemi della zona». La raccolta sarà effettuata dai cittadini e dai consiglieri comunali di opposizione, che organizzeranno a breve un banchetto. Nel frattempo, la minoranza respinge decisamente le accuse del sindaco Bacheca sul quartiere Valdabrini.
«L’attuale maggioranza – ribattono i consiglieri di opposizione al primo cittadino, a seguito delle diatribe dei giorni scorsi – non può vantare nessuna verginità in materia: l’assessore Marongiu era assessore anche con Tidei; il capogruppo e delegato alla Viabilità Maggi era capogruppo e delegato alla viabilità anche con Tidei. Questi riferimenti continui al passato nel caso della giunta Bacheca sono ridicoli». «Pensi il sindaco ai problemi e alla correttezza amministrativa – conclude l’opposizione – Proprio la sua recente risposta su Valdambrini, dimostra che il bando che la giunta ha predisposto sul trasferimento degli uffici comunali è una farsa come abbiamo denunciato: noi abbiamo contestato la delibera, ma lui nella sua risposta ha di fatto già ammesso chi sarà il vincitore».

ULTIME NEWS