Pubblicato il

Via Bramante, dissequestrato il cantiere

CIVITAVECCHIA – E’ stato dissequestrato a fine anno il cantiere di via Bramante, quello nel quale si sta realizzando un immobile residenziale al posto dell’edificio che ospitava il centro commerciale Maury’s, crollato alcuni anni fa. I vigili urbani si sono recati sul posto per togliere i sigilli lo scorso 30 dicembre, a seguito dell’accoglimento da parte del giudice dell’istanza di dissequestro presentata dal costruttore, Cosimo Moschetta. L’istanza era motivata dal fatto che lo scorso 30 novembre la ditta aveva ottenuto la concessione in sanatoria, relativamente al surplus di cubatura che si stava realizzando rispetto al progetto originario. In realtà, l’abuso era già stato sostanzialmente sanato con una delibera di consiglio comunale prima ancora del sequestro, ma – anche al fine di non dover interrompere i lavori e licenziare gran parte degli operai in attesa della formalizzazione del permesso in sanatoria – l’impresa aveva deciso di non sospendere le opere, incorrendo poi nello stop dei vigili urbani. Un caso comunque diverso rispetto ad altri, molto più intricati, che in questi mesi hanno fatto discutere e le cui soluzioni non appaiono ancora essere state trovate in modo definitivo.

ULTIME NEWS