Pubblicato il

Via degli Orsini, residenti sul piede di guerra

CIVITAVECCHIA – Oltre 70 firme per rappresentare al sindaco Moscherini, all’assessore all’urbanistica Mauro Nunzi e al dirigente all’Edilizia ed Urbanistica Federico Balsani disagio e preoccupazione per la qualità dell’assetto urbanistico della zona compresa tra via degli Orsini e via Anita Garibaldi. I residenti dell’area sottolineano infatti che in cinque anni, in una strada stretta come via degli Orsini, sono stati costruiti ben sette i palazzi “che hanno preso il posto – spiegano – delle piccole abitazioni di campagna degli abruzzesi venuti a coltivare le terre che si estendevano da quella zona fin oltre San Liborio. Le nuove costruzioni avrebbero dovuto dare l’avvio all’opera di rinnovamento del quartiere e dei servizi, come strade, parcheggi e verde pubblico. Invece, le costruzioni si sono concentrate in meno della metà della via, unicamente sul lato mare, per un totale di circa 24mila metri cubi e, considerata la scarsa sensibilità della amministrazione comunale che non ha assunto le direttive necessarie alla realizzazione di strumenti di pianificazione per procedere ad un’edificazione a norma di legge, è stata esclusa la possibilità di destinare aree a servizi pubblici di cui la zona è carente”. Secondo i residenti, considerato ovviamente il nuovo carico abitativo della zona, si rischia un collasso urbanistico: parlano di difficoltà nel trovare parcheggio, di una strada angusta diventata un vero e proprio cantiere, dove spesso la circolazione è stata interrotta per permettere il passaggio e la sosta di gru, camion e betoniere, così come accaduto anche per via Garibaldi, ancora più stretta. “Si sono verificate anche rotture delle condotte idriche – hanno aggiunto – pericolosi avvallamenti dell’asfalto e formazioni di buche. La Pubblica Amministrazione ha il dovere di assicurare il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Per questo chiediamo al Pincio che tipo di azioni voglia intraprendere per rimediare ad una situazione che sta divenendo insostenibile ed illegale”.

ULTIME NEWS