Pubblicato il

Vigili, una graduatoria inutile in caso di rinunce

CIVITAVECCHIA – Pubblicata la graduatoria definitiva del bando di concorso per l’assunzione di diciassette agenti di Polizia municipale. Per diciassette posti i nomi in graduatoria sono venti, tre dei quali fanno parte della riserva. Ad indossare la divisa saranno gli ex agenti precari, ormai vincitori di concorso Alessia Di Lorenzo, Nicola Fortuna, Mirko Regnani, Franco Barlaam, Stefania Criscoli, Pasqualino Guida, Roberto Rizzo, Ilaria Telera, Daniela Fantauzzi, Federica Azzuppardi e Claudia Funari. A loro si aggiungerà Gianluca Muratore, civitavecchiese, già dipendente dell’ufficio Ambiente del Comune di Civitavecchia. Tra i primi diciassette risultano inoltre Raffaella Granata, Cinzia Raho, Giovanna Morichelli, Giovanna Governatori e Luca Borrino. La riserva è invece formata da tre nomi: Antonio De Sio, Carlo Feltrin e Salvatore Romano. L’amministrazione comunale potrà quindi procedere con la firma dei nuovi contratti già nelle prossime settimane, considerato che il patto di stabilità appena approvato al Senato, non dispone in alcun modo il blocco delle assunzioni per quanto riguarda gli operatori della Polizia municipale. Tuttavia ciò che lascia perplessi è una graduatoria, dalla validità di tre anni, che purtroppo conta solamente venti nomi, quelli dei candidati che sono riusciti a superare la prova orale la scorsa settimana. Un aspetto che potrebbe costituire un problema per il Pincio, nel caso in cui un numero elevato di vincitori di concorso dovesse optare per altre sedi, dal momento in cui gli stessi candidati in alcuni casi hanno partecipato ad altri concorsi pubblici in diversi comuni d’Italia. Se a questo dato si aggiunge il fatto che sette vincitori di concorso vengono da fuori e che due di loro sono in stato di gravidanza, allora la situazione si complica ulteriormente. Nel caso in cui dovessero rinunciare oppure optare per altra sede più di tre persone, si rischierebbe di avere ancora una volta un comando di Polizia municipale sotto organico, nonostante sia stato bandito un concorso pubblico. Schiarita invece per quanto riguarda il comandante del corpo: confermato Carlo Sisti, recentemente promosso colonnello, con il Servizio 2 (quello della Polizia municipale) passato alle dirette dipendenze dell’ufficio Personale. Per i Vigili quindi non sarà più necessario il dirigente, ragione per cui l’unica domanda di mobilità presentata nei mesi scorsi è stata congelata.

ULTIME NEWS