Pubblicato il

Condomini a secco: Acea Ato2 non fa sconti

S. Marinella. Dieci famiglie senza acqua, sono accusate di non aver pagato

S. Marinella. Dieci famiglie senza acqua, sono accusate di non aver pagato

SANTA MARINELLA – Acea Ato 2 non fa più sconti e a chi non paga l’acqua passa a vie di fatto. Nel fine settimana, infatti, una decina di condomini, sono stati penalizzati con la chiusura dei rubinetti, che l’azienda idrica giustifica con il mancato pagamento delle quote semestrali. Anche se Ato 2 ha tutte le ragioni del caso a tagliare l’acqua a chi non paga la bolletta, secondo i condomini «probabilmente avrebbe dovuto quantomeno preavvertire gli utenti dell’intenzione di procedere al taglio». «C’è anche da considerare – dicono alcuni – che, nonostante si stia cercando di portare la situazione alla normalità, ci sono ancora diverse situazioni critiche che l’azienda deve risolvere. La prima riguarda le famose bollette stratosferiche che hanno colpito centinaia di cittadini negli anni che vanno dal 2002 al 2005». Con l’avvento di Ato 2 si è infatti cercato di prendere in considerazione tutte le controversie aperte da coloro che si sono ritenuti danneggiati da queste richieste di migliaia di euro dal Comune. «Una situazione confusionaria dovuta oltre che a errori fatti in fase di lettura dei contatori, almeno quelli che si leggevano – dice l’amministratore Furfaro – anche perché l’azienda dal 2006 al 2008 non ha mai emesso fatture». «Ci siamo quindi trovati a fare i conti con bollette salatissime – prosegue l’amministratore – che in un momento di difficoltà economica come quello che stiamo attraversando crea enormi disagi ai nostri condomini». «Per questo – conclude Furfaro – ho chiesto al sindaco Bacheca di aprire un tavolo di confronto con l’Ato 2 per vedere come è possibile risolvere il problema. Fortunatamente mi sembra che l’assessore Bianchi sia favorevole ad un incontro con l’azienda in modo che si possa arrivare ad una transazione e chiedere quantomeno la rateizzazione delle bollette più esose».
Gi.Ba.

ULTIME NEWS