Pubblicato il

Controlli della Finanza in Comune, Mazzola: "I problemi arrivano dal passato"

TARQUINIA – «Controlli di routine. I problemi arrivano dal passato». Lo afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola sulle verifiche ancora in corso della Guardia di Finanza al Comune. L’attività nasce da un accertamento amministrativo-contabile eseguito nell’autunno 2009 da un ispettore del Ministero dell’Economia e Finanze, che ha esaminato il quinquennio 2004-2008. Gli attuali controlli, come è da prassi per la Corte dei Conti, servono a verificare se dai rilievi emergano eventuali danni erariali. «Sui punti presi in considerazione dall’ispettore, la Guardia di Finanza non ha riscontrato particolari anomalie e ha acquisito soltanto nuovi documenti. Tutti gli uffici comunali stanno offrendo la massima collaborazione per garantire chiarezza e trasparenza. – sottolinea il primo cittadino – Zone d’ombra, se ce ne sono, appartengono alla precedente Amministrazione e riguardano, per esempio, l’incarico di consulenza di un agronomo, l’illegittima applicazione del contratto collettivo nazionale lavoro ad alcuni dipendenti e la necessità di procedere al riaccertamento di residui attivi presenti in bilancio per importi considerevoli (anni 2004 e precedenti). Più articolato è il discorso della Tarquinia Multiservizi, perché l’ispettore riscontrò una situazione finanziaria gravemente deficitaria, che ha portato alla ricapitalizzazione della società. Società già oggetto di verifica da parte della Guardia di Finanza, su segnalazioni di privati cittadini e su documentazione trasmessa da questa Amministrazione alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. A oggi non si conoscono i risultati di tutto ciò. Con fiducia aspetto che si concluda l’iter procedurale messo in atto dalla magistratura».

ULTIME NEWS