Pubblicato il

E l’onorevole Pietro Tidei chiede più decoro per gli uffici comunali

Il parlamentare invoca l’intervento di sindacati e Asl

Il parlamentare invoca l’intervento di sindacati e Asl

S. MARINELLA – Accusa il sindaco Roberto Bacheca di aver affondato il progetto del nuovo municipio, «che avrebbe restituito più dignità anche ai dipendenti comunali». Invoca anche l’intervento della Asl, per un urgente sopralluogo, e rimprovera i sindacati locali di non prendere posizione. Il parlamentare del Pd, Pietro Tidei, punta il dito sulla Perla del Tirreno per chiedere maggior decoro per gli uffici comunali di Santa Marinella, atrigliando il sindaco Bacheca. «Ho avuto modo di visitare spesso gli uffici comunali e sono rimasto scioccato nel constatare lo stato di disagio che i dipendenti vivono quotidianamente a causa di luoghi di lavoro davvero fatiscenti – dice Tidei – spazi stretti ed angusti, insufficiente aerazione dei locali, mancanza delle norme basilari della sicurezza sul lavoro ed altro ancora». «Un cittadino che entra in quei locali e percepisce la scarsa considerazione che si ha nei confronti dei lavoratori, quale idea pensi possa avere? – si domanda il parlamentare – Lavoratori che già percepiscono stipendi da fame vedono calpestata la loro dignità ogni qual volta entrano nel loro ufficio, dove le porte si aprono per metà perché bloccate dall’armadio, dove nonostante manchi l’aria condizionata non è possibile aprire la porta poiché il vento fa volare tutto». «Sindaco, non si tratta di un film – incalza Tidei – fai un giro negli uffici di lungomare Marconi, per esempio, e riscontrerai tutto ciò che ti sto raccontando. Non parliamo dello stabile dove sono collocati i servizi sociali, tetro, angusto settore peraltro molto delicato che accoglie quotidianamente situazioni disagiate e disperate, sicuramente l’impatto per i cittadini non è certo dei migliori. La cosa che più mi ha colpito è lo stato di totale rassegnazione dei dipendenti di fronte a questo degrado e il silenzio assordante delle organizzazioni sindacali locali». «Ciò stante ti sei vantato davanti a tutta la cittadinanza e mezzo stampa di aver contribuito ad “affondare” il progetto del nuovo Municipio, progetto che avrebbe garantito spazi più ampi e dignitosi per i lavoratori e finalmente una nuova identità al paese con una unica sede. Ai dirigenti della Asl, destinatari per conoscenza di questa missiva, rivolgo l’invito a verificare lo stato delle condizioni degli uffici comunali; al Sindaco invece la critica per aver abbandonato i dipendenti del Comune in uno stato di degrado senza aver mai contribuito minimamente a migliorare questa indecente condizione».

ULTIME NEWS