Pubblicato il

Furti, ancora in azione la banda della Porsche

TARQUINIA. Due colpi nella stessa notte nelle zone Villa Tarantola e Coop. Indaga la Polizia Rubata una Bmw intercettata ieri sull’autostrada Roma nord e poi abbandonata dai ladri durante un inseguimento

TARQUINIA. Due colpi nella stessa notte nelle zone Villa Tarantola e Coop. Indaga la Polizia Rubata una Bmw intercettata ieri sull’autostrada Roma nord e poi abbandonata dai ladri durante un inseguimento

TARQUINIA – Ancora in azione a Tarquinia la banda della Porsche. Lunedì notte sono stati infatti messi a segno due furti a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro che con ogni probabilità sono riconducibili alla stessa mano che ha tentato il colpo alcuni mesi fa nella zona Infernaccio e che aveva portato ad un concitato inseguimento da parte della Polizia. Anche stavolta la banda è riuscita a farla franca. Ma gli agenti del Commissariato potrebbero essere vicini all’identificazione dei malfattori. Il primo furto è stato perpetrato in un appartamento di via Villa Tarantola dove sono stati rubati soltanto 80 euro. I ladri, in tutta tranquillità, hanno poi lasciato posteggiata la Porsche Cayenne rubata, nascosta nella via, ma non è sfuggita alla Polizia. I malfattori hanno poi rubato una vecchia Fiat Punto con la quale si sono recati alla periferia della città, nei pressi della Coop, dove hanno perpetrato un furto ben più consistente. Sono infatti riusciti ad entrare in casa ed hanno fatto man bassa di computer portatili (due), una macchina fotografica ed altri oggetti di valore, oltre che denaro risultato dall’incasso dell’attività commerciale. Non soddisfati, i ladri hanno poi abbandonato la Fiat Punto per rubare la Bmw nuova dei padroni di casa. Martedì sera, l’auto rubata è stata intercettata sull’autostrada Roma nord dal personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano. Ne è conseguito un inseguimento. Alla fine i ladri hanno abbandonato la macchina e sono fuggiti a piedi. Al lavoro gli agenti del Commissariato di Tarquinia per identificare gli autori dei furti. Gli investigatori del dottor Bartoli non trascurano alcun particolare. Rilevate anche impronte ritenute interessanti ai fini dell’individuazione dei malfattori. Lo scorso dicembre, come si ricorderà, venne elaborato dalla polizia l’identikit di uno dei due ladri che tentarono il furto in una villetta dell’Infernaccio. I malviventi, stranieri, fuggirono a gran velocità con la macchina di grossa cilindrata. Inutile il tentativo da parte degli agenti di bloccare i fuggitivi. La Porshe venne poi ritrovata a Tor Bellamonaca, ma dei ladri nessuna traccia.

ULTIME NEWS