Pubblicato il

Game Fair, il Gip riapre le indagini

Accolte le richieste del Codacons. Disposta una consulenza tecnica

Accolte le richieste del Codacons. Disposta una consulenza tecnica

TARQUINIA – Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Civitavecchia dottor Mazzeo, accogliendo le richieste del Codacons in sede di discussione dell’opposizione all’archiviazione, ha ordinato la riapertura delle indagini sulla manifestazione del Game Fair 2009 affinchè vengano accertati eventuali danni ambientali. Il gip ha disposto una consulenza tecnica istruttoria per accertare, con tanto di perizia sui luoghi dove si svolge il Game Fair, gli eventuali danni prodotti dalla manifestazione, di sport all’aria aperta, all’ecosistema, al paesaggio e alla fauna. Il Codacons ha infatti denunciato in questi anni il grave pregiudizio che la periodica manifestazione pubblica del ‘‘Game Fair’’ provoca alle aree naturali protette di Tarquinia ‘‘a causa dell’impatto e per la logistica delle strutture ed attività, per la presenza di migliaia di automobili che entrano ed escono da zone verdi agricole e piene di beni arborei e faunistici pregiati e rilevanti, per il conseguente inquinamento di dimensioni elevatissime, per l’esercizio di attività venatoria al di fuori di qualunque regolamentazione, che coinvolge zone di rilevantissimo interesse ambientale». La denuncia del Codacons era stata originariamente archiviata dal dottor Giorgianni del tribunale di Civitavecchia, in violazione delle norme sulla difesa impedendo al Codacons di presentare opposizione all’archiviazione tant’è che l’associazione si era vista costretta a presentare un ricorso in Cassazione accolto dalla Suprema Corte, che aveva ordinato che il procedimento ritornasse alla Procura di Civitavecchia per consentire la discussione dell’opposizione, poi accolta dal dottor Mazzeo.

ULTIME NEWS