Pubblicato il

Idv, Petrelli: "Una vera fruizione pubblica della Frasca"

CIVITAVECCHIA -«È necessaria una vera fruizione pubblica della Frasca». A dirlo è il consigliere comunale dell’Italia dei valori Vittorio Petrelli: «Considerato il legittimo interesse e la tradizione dei civitavecchiesi ad utilizzare il territorio e la costa della Pineta della Frasca, specie nella stagione estiva – spiega il Consigliere – e in considerazione che quest’Amministrazione, in collaborazione con Enel S.p.A., sta assicurando, per il periodo da luglio a settembre, una serie di interventi transitori per garantire una fruizione pubblica della Frasca, non possiamo esimerci dal fare alcune osservazioni sollecitati da alcuni cittadini per quanto riguarda forme di “abusivismo” e di utilizzo improprio degli spazi comuni al fine di garantire una corretta fruizione pubblica. In particolare – prosegue Petrelli – chiediamo se la vigente ordinanza che vieta ai campeggiatori la sosta su tutto il territorio comunale, vieta l’abbandono dei rifiuti, l’abbattimento di alberi, il taglio delle siepi, la circolazione di fuoristrada ed in generale ogni altra forma di abusivismo venga fatta rispettare. La regolamentazione per i camper sta diventando inefficace se si limita solo al tratto che ricade nel territorio comunale senza un’azione comune col sindaco di Tarquinia. Alcuni tratti pubblici sono stati delimitati da campeggiatori con quelle reti verdi che solitamente si impiegano per l’ombreggiatura, dalla trama fitta, tali da costituire delle barriere per impedire l’accesso e la visione di alcune parti della pineta. Per non parlare poi di altri tratti della pineta che sono diventati i luoghi di residenza di alcune persone senza fissa dimora con le conseguenze immaginabili di rifiuti di ogni genere, organiche ed inorganiche con relative condizioni igienico sanitarie precarie vista la frequentazione promiscua dei luoghi».

E’ fondamentale a tutela, salute compresa, dei civitavecchiesi rispettosi delle regole e del buon comportamento, che Vigili Urbani e Capitaneria di Porto mettano in atto azioni di controllo, di prevenzione e sanzionatorie che garantiscono il rispetto della “cosa pubblica” e questo di concerto con l’operazione intrapresa dall’assessore Pierfederici per il vero utilizzo pubblico del luogo affinchè non rimanga una mera operazione di facciata. 

ULTIME NEWS