Pubblicato il

La Contrada biancoverde spopola

ALLUMIERE. Festa e divertimento per la Sagra del contadino che chiude con numeri recordDomenico Fanelli: «È il mio primo anno di presidenza e già tante soddisfazioni»

ALLUMIERE. Festa e divertimento per la Sagra del contadino che chiude con numeri recordDomenico Fanelli: «È il mio primo anno di presidenza e già tante soddisfazioni»

ALLUMIERE – È proprio l’anno della Bianca. La Contrada biancoverde quest’anno sta mettendo a segno centri importanti a tutto tondo e lo scorso fine settimana hanno ottenuto un successo enorme con la Sagra del Contadino che ha visto un eccezionale numero di avventori e buongustai invadere la piazza della frazione. Succulenti e ben preparati i piatti, ottimo il servizio e serate divertenti a margine della festa hanno decretato il successo di quest’edizione. A decretare il successo della sagra anche la location visto che la nuova piazza realizzata dalla giunta Battilocchio sulla spinta del consigliere e delegato della frazione Gabriele Volpi, davanti alla chiesa è davvero fruibile e molto bella e capiente e quindi si presta molto ad essere la nuova agorà della frazione collinare. Il giovane presidente della Contrada La Bianca, Fanelli, ha organizzato e capitanato un gruppo eccezionale che ha saputo rendere felici tutti gli avventori. Da rilevare il gran numero di giovani che hanno rimpolpato le file dei biancoverdi e che hanno portato alla Contrada un grande sprint e entusiasmo e una gran ventata di allegria e novità che ha travolto e colpito piacevolmente tutti. «E’ il mio primo anno di presidenza e quindi sono stato felicissimo per questo grande risultato – ha spiegato il giovane ma fortissimo presidente biancoverde, Domenico Fanelli – ringrazio di cuore tutti, ma proprio tutti i miei contradaioli perchè se la sagra ha avuto successo è merito di tutti. C’è gran fermento in contrada e sono felicissimi del bel movimento a cui abbiamo dato vita. Il bello è che giovani con il loro entusiasmo e allegria e i meno giovani con la loro esperienza stiamo collaborando e sono certo che presto raccglieremo anche altri importnati obiettivi». Soddifatti per il successo della sagra gli altri contradaioli e in particolare Simone Mellini, Vincenzo Stefanini e Valentina Mocci, i quali hanno evidenziato di essere «un gruppo coeso e molto impegnato e con il quid in più determinato dall’amore per la contrada e dal piacere di stare insieme».
Rom. Mos.

ULTIME NEWS