Pubblicato il

«Disboscamento iniziato senza autorizzazioni»

FRASCA. Il capogruppo di Sinistra e libertà Gino De Paolis critica l’intervento dell’Arsial. Il Prc all’assessore Andrea Pierfederici: «Dovrebbe Indire un consiglio comunale aperto»

FRASCA. Il capogruppo di Sinistra e libertà Gino De Paolis critica l’intervento dell’Arsial. Il Prc all’assessore Andrea Pierfederici: «Dovrebbe Indire un consiglio comunale aperto»

CIVITAVECCHIA – Il disboscamento della Frasca da parte dell’Arsial è iniziato senza l’autorizzazione della Provincia. È quanto emerso dagli atti depositati e che il capogruppo di Sinistra ecologia e libertà, Gino De Paolis ha chiesto di visionare. Richiesta accolta dall’assessore alle Politiche dell’Agricoltura Aurelio Lo Fazio: «La richiesta da parte dell’Arsial per poter abbattere gli alberi malati è pervenuta alla Provincia di Roma lo scorso 13 maggio. Durante l’iter procedurale l’amministrazione provinciale ha comunicato con una nota del 6 giugno dell’Ufficio Geologico, quindi 25 giorni dopo, che la documentazione presentata risultava carente di alcuni documenti necessari all’iter istruttorio, precisando che i termini per la conclusione del procedimento sarebbero stati sospesi fino alla presentazione degli atti integrativi richiesti. La pratica è quindi attualmente sospesa e i 60 giorni ancora non sono decorsi».
Intanto la segreteria del Prc di Civitavecchia risponde alle parole dell’assessore al Mare Andrea Pierfederici: «Il suo rammarico per i tagli degli alberi avrebbe potuto condividerlo con noi e con quanti e quante erano presenti alla manifestazione di qualche giorno fa» e lo invita ad indire un consiglio comunale aperto alla e per la Frasca. Frasca che accomuna tutti con un unico sentimento. Rabbia: «Lui è un civitavecchiese puro e come tanti della sua generazione è cresciuto alla Frasca dove ha imparato a nuotare in una delle tante insenature, le “buchette”, che la costa ha regalato per tanti anni. Dalle sue parole si percepisce forte un senso di rabbia».

ULTIME NEWS