Pubblicato il

«La discarica a Fiumicino non s’ha da fare»

L’onorevole Pietro Tidei ha scritto una lettera al ministro dell’Ambiente Strefania Prestigiacomo Il deputato del territorio chiede di bloccare il progetto di realizzazione di Malagrotta 2 a Castel Campanile. Per l’esponente del Pd «È assolutamente necessario evitare questa iattura»

L’onorevole Pietro Tidei ha scritto una lettera al ministro dell’Ambiente Strefania Prestigiacomo Il deputato del territorio chiede di bloccare il progetto di realizzazione di Malagrotta 2 a Castel Campanile. Per l’esponente del Pd «È assolutamente necessario evitare questa iattura»

FIUMICINO – Il deputato del territorio, Pietro Tidei ha scritto al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Stefania Prestigiacomo. Il pideino ha sottolineato che «La Regione Lazio ha in progetto la costruzione di una grande discarica e la realizzazione di un impianto di termovalorizzazione nell’area “Castel Campanile” nel Comune di Fiumicino. La deputata Madia con me e altri colleghi deputati – ha sottolineato Tidei – ha presentato un’interrogazione parlamentare il 15 luglio 2011 manifestando serie preoccupazioni al riguardo e valide motivazioni che dovrebbero indurre la Presidente Polverini a rivedere simile strategia. La discarica e il termovalorizzatore produrrebbero un’alta concentrazione di diossine e percolato dannose per l’aria e per le falde acquifere, la costruzione degli impianti è stata fortemente contrastata dalla popolazione di Fiumicino e dalle sue frazioni nonché dai paesi limitrofi. L’area a nord di Fiumicino è già penalizzata da un forte inquinamento prodotto dal vicino aeroporto “Da Vinci”; a pochi km dall’area poi è presente la discarica di Cupinoro tutt’oggi in funzione; non molto distante insistono l’ospedale pediatrico Bambino Gesù e scuole di ogni grado. La costruzione della discarica e dell’impianto di termovalorizzazione annienterebbe la benché minima possibilità di sviluppo turistico ed economico per le aree coinvolte». Nell’area di “Castel Campanile” si sono insediate numerose aziende agricole e zootecniche di eccellenza riconosciute dall’UE che ha erogato alle stesse finanziamenti destinati allo sviluppo rurale; come ha riconosciuto la Soprintendenza dell’Etruria Meridionale qui esistono vincoli paesaggistici e archeologici e esistono cospicue e tangibili presenze archeologiche conservate nel sottosuolo». Tidei chiede alla Prestigiacomo di «convocare in Commissione Ambiente la Presidente della Regione Lazio Renata Polverini per capire ciò che sta accadendo ed individuare un’altra area per la costruzione di una discarica e di un termovalorizzatore».
Rom. Mos.

ULTIME NEWS