Pubblicato il

Marina, lunedì il tavolo tecnico in Regione

L’assessore Ciocchetti ha convocato il Comune e la Soprintendenza ai Beni Culturali. L’obiettivo dell’incontro è quello di trovare una soluzione per riaprire il cantiere bloccato a gennaio. Ceccarelli (Fli) critica il Sindaco: «Con le sue dichiarazioni istiga i cittadini a commettere un reato»

L’assessore Ciocchetti ha convocato il Comune e la Soprintendenza ai Beni Culturali. L’obiettivo dell’incontro è quello di trovare una soluzione per riaprire il cantiere bloccato a gennaio. Ceccarelli (Fli) critica il Sindaco: «Con le sue dichiarazioni istiga i cittadini a commettere un reato»

CIVITAVECCHIA – Si terrà lunedì mattina a Roma il tavolo tecnico sulla Marina, fortemente voluto dal sottosegretario Francesco Giro e convocato dall’assessore regionale Luciano Ciocchetti. Il tavolo vedrà infatti la partecipazione di Comune di Civitavecchia, Regione Lazio e Soprintendenza per i Beni Culturali. L’obiettivo dell’incontro congiunto è quello di riuscire a consentire lo sblocco dei lavori, sospesi a gennaio scorso. Da un lato il Pincio che, carte alla mano, dimostrerà ancora una volta che il progetto originale è stato modificato in meglio, riducendo di fatto l’impatto paesaggistico. «Quello della Marina è un problema serio – ha più volte chiarito Giro – perché ci troviamo di fronte a lavori eseguiti senza autorizzazione paesaggistica: l’unica via d’uscita è la procedura di compatibilità paesaggistica prevista dal Codice Urbani: per questo ho sollecitato il tavolo con Comune, Regione e Ministero. Non posso risolverla con imperio politico senza il rispetto delle norme: da parte mia non c’è né ostilità né avversione, ma sono voglia di risolvere la vicenda in modo positivo, chiaro e condiviso». Il Pincio tornerà a chiedere quindi la riapertura del cantiere, sollecitato ancora una volta dal sindaco Moscherini nel corso del convegno del Pdl quando ha annunciato che, se la situazione non si risolverà entro la prossima settimana, inviterà tutti i cittadini a riprendersi la Marina. E proprio queste ultime parole del sindaco Moscherini sono considerate gravissime da parte di Daniele Ceccarelli. L’esponente di Futuro e Libertà parla dell’intervento del Sindaco come di un incitamento alla cittadinanza a commettere un reato ed un pessimo messaggio nei confronti delle nuove generazioni. «Il comportamento di Moscherini – spiega Ceccarelli – è a dir poco vergognoso, cerca di fomentare la popolazione per nascondere gli errori suoi e della sua amministrazione, veri responsabili dello stato in cui si trova oggi la Marina: un Sindaco dovrebbe incentivare al rispetto delle leggi e non alla violazione delle stesse. Se Moscherini è convinto di stare nel giusto faccia valere le sue ragioni nelle sedi opportune e non facendo annunci populisti e demagogici, oltre che palesemente illegali».

ULTIME NEWS