Pubblicato il

Mega incendio a Tarquinia: in fiamme macchia mediterranea

Sul posto Vigili del fuoco di Viterbo e volontari dell’A.e.o.p.

Sul posto Vigili del fuoco di Viterbo e volontari dell’A.e.o.p.

TARQUINIA – Un incendio di grandi proporzioni è divampato nella notte nella zona boschiva sulle colline adiacenti la statale Aurelia bis, in direzione Monte Romano. A causare il rogo forse un piromane. In fumo circa sei ettari di macchia mediterranea e diversi campi di bassa vegetazione. Numerose le segnalazioni da parte di molti automobilisti che percorrevano l’Aurelia bis, al ‘115’ del Comando provinciale dei Vigili del fuoco Viterbo che hanno immediatamente inviato due squadre per verificare l’accaduto. Nel frattempo sono stati attivati i soccorsi anche da parte della Protezione Civile dell’A.E.O.P., Associazione europea operatori polizia di Tarquinia, su segnalazione di alcuni cittadini alla squadra dei volontari del servizio antincendio. Subito, sul luogo del rogo, si sono recati gli operatori per dare supporto ai Vigili del fuoco, il tutto coordinato dalla sala operativa regionale. Lo scenario che si mostrava sulle colline di Montericcio alle tre unità di spegnimento arrivate sul posto, dopo aver percorso alcune impervie strade di campagna, era di enormi dimensioni per centinaia di metri. Infatti le fiamme, in alcuni punti delle colline, erano alte addirittura 5 o 6 metri e alcuni testimoni hanno riferito di vedere il bagliore dell’incendio dalla vicina Civitavecchia. Soltanto grazie alle attente operazioni coordinate dal capo squadra dei Vigili del fuoco, Renato Notazio, durate per circa tre ore, le due squadre di pompieri e i volontari dell’A.E.O.P. Tarquinia, diretti dal presidente Alessandro Sacripanti, hanno potuto spegnere l’incendio e bonificare l’intera area. In caso contrario sarebbero andate distrutte decine e decine di ettari di vegetazione. Grazie all’esperienza e al sopralluogo effettuato dal capo squadra dei Vigili del fuoco, è stato possibile elaborare una prima ipotesi sull’accaduto. Sembra che l’incendio sia di natura dolosa per volontà di qualche malintenzionato, ma è chiaro che queste informazioni sono sommarie e tutte da verificare. Quella che si sta chiudendo è stata una stagione ad alto rischio incendi: sia i Vigili del fuoco che i volontari, infatti, sono dovuti intervenire diverse volte per spegnere numerosi incendi di diversa natura e dimensioni. Gli addetti al controllo dei fuochi invitano la cittadinanza ad avvertire immediatamente le autorità nel caso siano testimoni di un incendio, chiamando il numero 115 dei Vigili del fuoco, oppure 803 555 della Protezione civile regionale Lazio.

ULTIME NEWS