Pubblicato il

Mercato, a giorni il via ai lavori

Lo assicura l’assessore all’Urbanistica che annuncia l’inizio degli interventi propedeutici. Intanto gli operatori chiedono rassicurazioni sul budget previsto per il restyling. «L’importante è andare avanti e riavere l’area riqualificata, non dei palliativi»

Lo assicura l’assessore all’Urbanistica che annuncia l’inizio degli interventi propedeutici. Intanto gli operatori chiedono rassicurazioni sul budget previsto per il restyling. «L’importante è andare avanti e riavere l’area riqualificata, non dei palliativi»

di FABRIZIA CAPUTO

CIVITAVECCHIA – Ancora versioni contrastanti sulla riqualificazione del mercato. Gli operatori infatti hanno intenzione di richiedere un incontro con l’amministrazione ed i tecnici del Comune, considerata la situazione di stallo da loro denunciata riguardo la questione dei box San Lorenzo e, ovviamente, per il mancato avvio dei lavori di restyling di tutto il mercato. Inoltre vogliono avere un resoconto dettagliato di tutte le spese sostenute finora dal Pincio. «L’unica cosa che abbiamo visto a distanza di mesi – hanno infatti spiegato alcuni mercatali – è la rimozione dei timpani delle coperture del mercato del pesce e del mercato ortofrutticolo, una richiesta peraltro già avanzata da tempo». Sempre a riguardo dei due capannoni sollevano un altro interrogativo: «Questi capannoni provvisori – hanno infatti aggiunto – hanno dei costi elevati per l’amministrazione: ci auguriamo che non siano stati detratti soldi dal budget per i lavori di restyling». Ma a rassicurarli e a smentire proprio questa ipotesi è l’assessore all’urbanistica Mauro Nunzi il quale ha dichiarato «che nessun euro viene detratto dal budget per i lavori». L’assessore ha anzi ribadito che «i lavori al mercato si muovono, e stiamo procedendo – ha aggiunto – con tutte le verifiche ed controlli necessari. Incassata con favore la modifica del Codice dei Beni Culturali che eviterà di sottoporre i box San Lorenzo alla verifica dell’interesse culturale ed acquisito il parere favorevole al rilascio dell’autorizzazione per il mercato Ittico, entro pochi giorni si darà avvio agli interventi propedeutici previsti nel progetto. Il nuovo mercato sarà bello più che mai: è un impegno preso non solo con il mercato, ma anche con tutta la città». Per i mercatali invece, l’importante è «riavere il mercato, quello originale – spiegano – non dei palliativi provvisori». Si dicono poi contenti dei sondaggi archeologici effettuati, «anche se forse – affermano – si sarebbero potuti effettuare prima, in modo da non far bloccare i lavori».

ULTIME NEWS