Pubblicato il

Mercato, la protesta non va in ferie

di FABRIZIA CAPUTO

CIVITAVECCHIA – La protesta del mercato non andrà in ferie:nuovi cartelli con scritto “Ridateci il nostro mercato” sono riapparsi questa mattina tra i banchi. L’incontro di circa un mese fa tra i mercatali ed il consigliere Fabrizio Reginella si è portato dietro non pochi strascichi, tanto da spingere gli operatori a protocollare una lettera urgente al Sindaco e l’amministrazione per chiedere un incontro indirizzato a chiarire una situazione lacunosa e confusionaria. Nessuna risposta, però, al momento, né tantomeno alcuna convocazione è giunta da parte del Pincio. “Non abbiamo avuto alcun incontro con il Sindaco o chi per lui – spiegano i mercatali – si parla solo del caso della Marina ormai, ma qui non si tratta di farsi una bella passeggiata, qui si tratta di lavoro, lavoro che manca e che loro hanno danneggiato ulteriormente: negli ultimi dieci mesi hanno cambiato gestione trenta attività commerciali”. L’assessore all’urbanistica Mauro Nunzi aveva annunciato con un comunicato stampa che la zona del mercato ortofrutticolo sarebbe stata sostituita con dei box di legno, ma anche qui i risultati e le voci che corrono sono contrastanti; infatti ad alcuni operatori è stato detto che per il mese di agosto la copertura sarebbe stata tolta, suscitando quindi la preoccupazione di molti, che si sarebbero ritrovati nel mese più caldo a lavorare senza tendone ma anche senza box, visto che ancora non sono stati installati. Ipotesi esclusa però dall’assessore al commercio Alessandro Maruccio che dichiara in merito che “nessuna copertura verrà tolta finchè – ha chiarito – non verranno installati i box”. Ed è proprio nei confronti dell’assessore al commercio che alcuni mercatali rivolgono degli interrogativi. “Invece di regolamentare il mercatino a viale Garibaldi – spiegano alcuni – potevano aiutarci in maniera migliore: ci avevano detto che quella era una fiera dell’antiquariato, invece vendono tutto tranne quello”. Pronta la replica dell’assessore che ha ribadito che “non si tratta di una fiera di antiquariato. Questi – spiega – sono ambulanti che hanno vinto un regolare bando già molto prima che diventassi assessore, e comunque non vedo il nesso con il problema mercato”. Sulla questione dei lavori tanto annunciati ma mai iniziati, Maruccio ribadisce :”L’assessore Nunzi ha preso un impegno e lo porterà a termine”.
I mercatali denunciano una situazione di totale abbandono e confusione che dura ormai da parecchi mesi: ” Siamo stanchi, la politica del “rattoppo” non ci serve più. Continuano a dormire, e non hanno ancora capito – concludono – che qui si tratta di famiglie e di lavoro”.

ULTIME NEWS