Pubblicato il

Obiettivo sicurezza: controlli a tappeto della Polizia

PIRGO. Tre persone denunciate mentre il commissariato attende l’incontro con l’amministrazione per un giro di vite sui locali della movida

PIRGO. Tre persone denunciate mentre il commissariato attende l’incontro con l’amministrazione per un giro di vite sui locali della movida

CIVITAVECCHIA – Continua l’impegno degli agenti del commissariato, guidati dal primo dirigente Giovanni Lucchesi, che dalla serata di venerdì fino alle prime luci dell’alba hanno pattugliato le città di Civitavecchia e Ladispoli. Duecento le persone identificate, cinquantanove i veicoli fermati, tredici le violazioni al codice della strada riscontrate, quattro le patenti ritirate e due i veicoli sottoposti a fermo amministrativo. Controlli ai quali hanno partecipato anche i carabinieri di Ladispoli e la Polizia stradale. Nel corso del servizio il personale delle volanti ha denunciato a piede libero tre persone: un giovane civitavecchiese che in piena notte, alla vista dei poliziotti che pattugliavano il Pirgo ha inveito contro di loro con frasi ingiuriose, un 40enne romano responsabile di atti osceni in pieno centro cittadino e un pluripregiudicato del posto per furto. Il costante impegno delle forze dell’ordine, per garantire maggiore sicurezza ai cittadini, è volto soprattutto ad effettuare controlli mirati sulla regolarità delle licenze di somministrazione di bevande alcoliche, soprattutto di quelle rilasciate dalle amministrazioni comunali in forma temporanea, sull’osservanza delle prescrizioni, il rispetto degli orari di chiusura dei locali che effettuano musica, esigenza che emerge preponderante nella stagione estiva viste le deroghe sugli orari di chiusura ed i permessi concessi ai vari locali fino alle 3 anche in pieno centro. Le verifiche hanno già portato alla revoca di una licenza e a sanzioni amministrative. Inoltre le numerose chiamate al 113 per la musica ad alto volume hanno portato il dirigente del commissariato a richiedere un incontro con l’amministrazione per rivedere le ordinanze sindacali e maggiore collaborazione di pattuglie della Polizia municipale. 

ULTIME NEWS