Pubblicato il

Parcheggi a pagamento in centro, scatta l'ora X

CIVITAVECCHIA – Scatta l’ora X per i nuovi parcheggi a pagamento in centro. Dopo mesi di polemiche e di rinvii, di strisce disegnate, scolorite e disegnate di nuovo, di parchimetri installati e coperti, di critiche e richieste inascoltate da parte dei residenti, Comune ed Etm sono pronti a far entrare in vigore nuove tariffe ed orari per la sosta a pagamento. Per ora si tratta di una sperimentazione, della durata di un mese, che andrà ad interessare via Annovazzi e parallele, via Santa Fermina, via Strambi, via Sofia de’ Filippi Mariani, via San Giovanni Bosco, via Buonarroti e via Carlo Calisse, oltre all’area a servizio del poliambulatorio di Via Etruria. Degli originali 450 posti in più, il Comune ha tagliato circa 75 stalli, quelli davanti all’ospedale, a seguito delle numerose polemiche dei cittadini. Per ora il Pincio ha pensato ad alcune agevolazioni: è possibile infatti acquistare il biglietto giornaliero da 4 euro, un abbonamento mensile da 50 euro oppure una tessera prepagata utilizzabile negli stalli di sosta dove non è prevista la tariffa oraria ridotta a 50 centesimi con una percentuale di sconto pari al 30%. Tutti gli interessati possono rivolgersi all’Etm ogni giorno, dalle ore 9 alle 12, e martedì e giovedì pomeriggio. Si pagherà 1 euro all’ora, la mattina dalle 8,30 alle 13 e il pomeriggio dalle 16 alle 20 per le vie centrali e 50 centesimi all’ora, solo di mattina, al parcheggio di via Etruria e in quelli a servizio del mercato. La sosta a pagamento ha comunque scatenato una serie di polemiche: in primis da parte dei residenti che non si sono visti affatto tutelati da parte del Pincio. Poi degli ausiliari della sosta che, insieme alla Cgil, hanno promesso sciopero, sit-in sotto il Pincio e avvio della campagna di sensibilizzazione “Oggi non multiamo ma informiamo”, per protestare delle mancate risposte dell’amministrazione comunale riguardo un miglioramento e un adeguamento delle condizioni di lavoro.

ULTIME NEWS