Pubblicato il

Piazza XXIV Maggio, ascoltati anche due consiglieri

CIVITAVECCHIA – Non si spengono i riflettori della Procura della Repubblica sul caso relativo alla realizzazione del palazzo di piazza XXIV Maggio.
Dopo la chiusura del fascicolo relativo alla costruzione della struttura, che ha visto il pm Edmondo de Gregorio iscrivere dieci persone nel registro degli indagati, ora l’attenzione degli uffici di via Terme di Traiano si è concentrata su eventuali legami con il mondo della politica locale.
Nei giorni scorsi, infatti, gli inquirenti hanno ascoltato, in qualità di persone informate sui fatti, due attuali consiglieri comunali di maggioranza ed un ex assessore, oltre ad alcuni funzionari di Hcs. Massimo riserbo sulle dichiarazioni che i politici locali avrebbero reso sulla vicenda, ma sembrerebbe che l’attenzione degli inquirenti si sia focalizzata anche e soprattutto sulle presunte assunzioni “pilotate” all’interno della holding e del Comune, per chiarire effettivamente se possano avere o meno una relazione con la realizzazione del palazzo di piazza XXIV Maggio o meno.
I tre avrebbero comunque fornito alcune precisazioni utili alle indagini che la Procura sta portando avanti nell’ambito del nuovo fascicolo aperto, stralcio dell’indagine originaria sulla costruzione del palazzo poi posto sotto sequestro da parte proprio della magistratura. Più si va avanti, quindi, e più sembrano emergere particolari sulla delicata vicenda che potrebbe portare, a breve, anche ad altri possibili risvolti.

ULTIME NEWS