Pubblicato il

Pietro Messina (Udc): «Acceleriamo i tempi»

CIVITAVECCHIA – Pareri discordanti sulla proposta avanzata dalla Terza Circoscrizione di realizzare il bosco Enel a Zampa d’Agnello.
Ad applaudire la proposta il presidente del Comitato comunale, l’avvocato Pietro Messina che, fa sapere, sottoporrà al partito l’argomento «per discuterne e predisporre gli opportuni interventi istituzionali che ne favoriscano la più celere attuazione. È passato più di un decennio da quando si è iniziato a progettare la riqualificazione di Zampa d’Agnello, ma le difficoltà economiche dell’ente locale non consentono di programmare in tempi brevi un intervento che consentirebbe alla città un piccolo salto di qualità in termini ambientali e del tempo libero. L’occasione pertanto di poter usufruire dei fondi Enel sembra veramente appropriata ed irripetibile. Lavoriamo tutti insieme per questo importante obiettivo». Obiezioni da parte del ‘‘Comitato naturalmente’’ additanto alla Terza come «quelli che volevano realizzare la strage di eucaliptus in via delle Sterlizie» e sottolineano al sindaco Gianni Moscherini «che non vi è alcuna necessità che lui firmi alcuna autorizzazione in quanto essendo la realizzazione del parco prescrizione di cui al decreto ‘‘sblocca centrali’’, il Comune ha già rilasciato a suo tempo parere positivo e ogni opera ad esso connessa, comprese le prescrizioni, si considerano già autorizzate».

ULTIME NEWS