Pubblicato il

"Un mistero il bando sui parchi pubblici"

CIVITAVECCHIA – Dopo la questione ‘‘Marina’’, il movimento politico Freedom è intervenuto per sottolineare alcune bizzarrie riscontrate nel bando riguardante i parchi pubblici. Tra le anomalie prese in considerazione, il Coordinatore Politico Fabiana Attig ha sottolineato la scelta di sistemare e di rendere fruibili le poche aree verdi della città quasi alla scadenza del mandato amministrativo (nonostante un progetto fosse pronto già nel 2008) e nel mese di agosto, quando molte imprese specializzate nel settore sono chiuse e di conseguenza tagliate fuori. Il Coordinatore ha poi concluso ricordando lo spropositato lasso di tempo previsto per l’appalto e chiedendosi i motivi per cui la gestione non sia stata affidata all’Assessorato all’Ambiente ma al Demanio e Patrimonio.

ULTIME NEWS