Pubblicato il

Rissa al Lido: 21enne finisce in ospedale

Lite per futili motivi l’altra notte nei pressi di uno stabilimento balneare. intervento dei carabinieri Calci, pugni e percosse in testa: un branco di tarquiniesi contro un vetrallese

Lite per futili motivi l’altra notte nei pressi di uno stabilimento balneare. intervento dei carabinieri Calci, pugni e percosse in testa: un branco di tarquiniesi contro un vetrallese

TARQUINIA – Rissa a Tarquinia Lido l’altra notte presso un noto stabilimento balneare del litorale.
Era stata una serata tranquilla, all’insegna della musica, e stava ormai volgendo al termine. Erano infatti passate da poco le due, quando per banali motivi la situazione è degenerata e per poco non finiva in tragedia.
Il battibecco, che in base a quanto appreso, sarebbe scoppiato per via di una spallata di troppo e forse anche per una ragazza, ha in un primo momento interessato due ragazzi: un 21enne di Vetralla, L.G. le su iniziali, e un tarquiniese.
I due, dopo qualche spinta e uno scontro verbale sono però andati ciascuno per la propria strada. Sembrava finita lì.
Ma, proprio mentre il 21enne stava all’esterno del locale, è stato richiamato da un branco di tarquiniesi, tutti tra i 25 e i 35 anni che neanche conoscevano troppo il compaesano, ed hanno iniziato a prendere di petto il vetrallese, quasi con atteggiamento campanilistico, cercando ogni pretesto per picchiare.
In pochi secondi si è scatenata la furia sul lungomare.
Provvidenziale l’intervento dei buttafuori del locale che hanno evitato che si consumasse una vera e propria tragedia. Il vetrallese è stato preso a calci in faccia e poi gli è stata battuta la testa contro il marciapiede. All’arrivo dei carabinieri, il vetrallese era quasi senza vita, steso a terra in una pozza di sangue. Il giovane è stato ricoverato all’ospedale di Tarquinia e le sue condizioni sarebbero migliorate con il passare delle ore ma rimaste gravi. Gli aggressori sono stati sentiti per tutta la mattinata.
I carabinieri procedono per il reato di rissa.
Nei confronti di uno di loro, in particolare, ci sarebbe l’accusa di lesioni personali aggravate.
Ale.Ro.

ULTIME NEWS