Pubblicato il

Stella: "Il modello Zingaretti per Civitavecchia"

CIVITAVECCHIA – “Le elezioni comunali del prossimo anno sono una occasione preziosa per tutti noi, cittadini di Civitavecchia”. Prende la parola sulle prossime amministrative l’assessore provinciale alle Politiche della scuola Paola Rita Stella: “L’arco di tempo che ci avvicina a questa importante scadenza, ci offre l’opportunità di riflettere sulla situazione della nostra città. Per il centrosinistra sarà l’occasione per rilanciare obiettivi nuovi sui quali immaginare la Civitavecchia del domani. Civitavecchia può e deve diventare motore di crescita civile, economica e sociale. Una città dove ci sia inclusione sociale, solidarietà e sostenibilità ambientale ma soprattutto – incalza l’assessore provinciale Rita Stella – partecipazione civica. Un modello sicuramente diverso da quello dell’attuale maggioranza di governo, una città che sappia offrire a tutti, soprattutto ai giovani risposte nuove in tema di opportunità occupazionali”. E spiega: “Il Partito democratico sta lavorando su un programma con alcuni obiettivi chiari e gli strumenti necessari per il loro raggiungimento. Un programma che si arricchirà di nuovi spunti e di nuovi progetti nel percorso partecipativo e nel confronto con i cittadini all’insegna appunto del coinvolgimento e del massimo confronto con le realtà attive sul territorio. Su questo c’è un’ampia condivisione da parte degli organi dirigenti e del gruppo consiliare del Pd la cui funzione di opposizione viene esercitata con forte determinazione e con non poche difficoltà. Partecipazione che deve essere una regola permanente anche nel governo della città, perchè governare non significa solo gestione del potere, governare significa costruire un clima collaborativo basato sulla fiducia, sull’equilibrio e sulla coesione sociale. Il modello dell’azione amministrativa della Giunta Zingaretti è basato su questi principi mettendo al centro l’interesse dei territori e dei cittadini”. Diverse le opere realizzate dalla Giunta Zingaretti e che l’assessore provinciale Rita Stella cita, come ad esempio gli investimenti sull’edilizia scolastica, l’ampliamento del piano dell’offerta formativa,  l’installazione di pannelli fotovoltaici sui tetti di circa 300 scuole, la distribuzione alle famiglie in difficoltà della Family Card e la raccolta differenziata: “Un esempio di buon governo che mi permetto di suggerire e di mettere sul piatto della discussione che mi auguro si aprirà nell’arco di questo periodo pre-elettorale”. 

ULTIME NEWS