Pubblicato il

Teatro Traiano, arriva Carmina Burana

CARLO ORFF. Ventiquattro poemi tratti da 315 componimenti di origine medievale. L’assessore Gino Vinaccia: «Siamo felici di ospitare a Civitavecchia una delle opere più belle»

CARLO ORFF. Ventiquattro poemi tratti da 315 componimenti di origine medievale. L’assessore Gino Vinaccia: «Siamo felici di ospitare a Civitavecchia una delle opere più belle»

di SONIA BERTINO

CIVITAVECCHIA – Martedì al Traiano arriva Carlo Orff e la sua Carmina Burana.
Ventiquattro poemi tratti da 315 componimenti poetici d’origine medievale, oggi gelosamente custoditi al Museo nazionale di Monaco di Baviera, rivisitati dall’artista tedesco in chiave musicale tutti in latino eccezion fatta per due, uno dei quali in tedesco antico e uno in provenzale.
Una manfestazione fortemente dall’amministrazione comunale che grazie alla convenzione prevista nel contratto triennale stipulato con la Cassa di Risparmio di Civitavecchia, che prevede circa 45 mila euro da destinare alla realizzazione di opere al fine culturale, turistico e commerciale, permetterà a quanti desidereranno vivere emozioni forti e mozzafiato, prendere parte alla manifestazione gratuitamente previa prenotazione e ritiro del biglietto (oggi e lunedì dalle 10 alle 13) presso l’Ufficio Cultura: «Si tratta di un’opera affascinante in particolar modo per il contesto in cui nasce – ha dichiarato il direttore Renzo Renzi dell’associazione Europa Musica – Tutti hanno sempre pensato e detto che il Medioevo sia un periodo oscuro ma la nascita di quest’opera , ricca dal punto di vista culturale, dimostra esattamente il contrario».
Tema centrale il destino, la ruota della fortuna. Un destino incerto, appeso ad un filo, pieno di imprevisti che lascia col fiato sospeso in attesa che esso si compia. Tutte sensazioni che l’opera di Carl Orff trasmette e che il coro lirico italiano pop percussion group trasmetterà grazie al suo coro di 80 elementi, il baritono Carlo Riccioli, il soprano Masha Carrera e il tenore Carlo Putelli.
Soddisfazione anche da parte dell’assessore alla Cultura Gino Vinaccia: «Siamo felici di ospitare a Civitavecchia una delle opere più belle, presente sia nei cartelloni estivi che in quelli invernali dei teatri di tutta Italia». Pensiero condiviso anche dal sindaco Gianni Moscherini che ha elogiato l’operato dell’Assessore alla Cultura: «Con la messa in scena della Carmina Burana continuiamo a percorrere una strada che porta sempre più in alto anche e soprattutto dal punto di vista culturale».

ULTIME NEWS